Disponibilità materie prime (ISRAELE)

Logo Viaggiare Sicuri
I dati richiesti non sono disponibili per il paese selezionato
^Top^

Osservazioni

Il Paese ha una modesta superficie coltivabile e scarse risorse idrografiche. Lo sviluppo del settore agricolo  si basa su importanti impianti di desalinizzazione ed riciclaggio delle acque reflue nonchè su innovative tecniche di coltivazione intensiva (serre), e forti sinergie con l’industria (attrezzature agricole molto performanti).

Israele non dispone inoltre di materie prime in abbondanza, per cui deve ricorrere massicciamente alle importazioni.  La scoperta dei giacimenti di gas off-shore a partire dal 2009 ha pero' rappresentato una vera rivoluzione per il settore energetico israeliano ponendo nuove sfide e opportunita' sul fronte interno e sul piano della cooperazione regionale. Il progetto di gasdotto EastMed, che collegherebbe i giacimenti israeliani e ciprioti alla Grecia e poi all'Italia, costituisce una priorita' per il governo israeliano sia per approfondire la cooperazione regionale che per assicurare un mercato di sbocco sicuro alle grandi quantita' di gas scoperte.

Oltre al gas naturale, le principali materie prime del Paese sono:

-ghiaia, pietre, sabbia, argilla, gesso, calcare, tufo ad uso dell'industria delle costruzioni;

-potassa, bromo, magnesio, sali, fosfati localizzati nel deserto del Negev e nelle zone prospicenti il Mar Morto alimentano l'industria manifatturiera e l’export.


^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ISRAELE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ISRAELE

AMBASCIATA TEL AVIV