23/12/2016 - 16.12.2016. Il Canada ratifica l'accordo OMC sulla agevolazione degli scambi commerciali (WTO Agreement on Trade Facilitation)

16.12.2016. Il Canada ratifica l'accordo OMC sulla agevolazione degli scambi commerciali (WTO Agreement on Trade Facilitation)

Nel dicembre 2013, i membri dell'Organizzazione mondiale del commercio (OMC) hanno concordato un accordo sull'agevolazione degli scambi commerciali (Agreement on Trade Facilitation, TFA) vincolante a livello internazionale, il primo accordo multilaterale concluso nell'ambito del ciclo di Doha.

Il TFA rappresenta l'esito più importante della nona conferenza ministeriale tenutasi nel dicembre 2013 e rientra nel più ampio "pacchetto di Bali". In seguito alla conferenza di Bali, i membri dell'OMC hanno adottato, nel novembre 2014, un protocollo per integrare il nuovo accordo nell'allegato 1A dell'accordo di Marrakech del 1995 che istituisce l'OMC.

L'agevolazione degli scambi commerciali comporta misure volte a semplificare, modernizzare ed armonizzare le norme in materia di importazioni, esportazioni e transito nonché le procedure doganali, al fine di snellire i flussi commerciali. Il TFA copre questioni quali le decisioni anticipate, le procedure di ricorso e riesame, le disposizioni in materia di diritti e oneri e le misure intese a rafforzare l'imparzialità, la non discriminazione e la trasparenza. Secondo uno studio dell'OCSE l'accordo potrebbe ridurre i costi commerciali del 14-15% per i paesi a reddito basso e reddito medio-basso. Il Peterson Institute for International Economics stima che l'aumento degli scambi commerciali grazie all'agevolazione del commercio potrebbe portare ad un incremento del PIL a livello mondiale di 960 miliardi di USD, di cui il 55% andrebbe a beneficio dei paesi in via di sviluppo.

Il TFA si distingue da altri accordi dell'OMC in quanto consente ai paesi in via di sviluppo di stabilire da soli i propri impegni concernenti l'attuazione e le relative scadenze, ossia notificare all'OMC quali disposizioni del TFA sarebbero in grado di attuare immediatamente al momento dell'entrata in vigore dell'accordo o poco dopo e per quali disposizioni sarebbe richiesta un'assistenza tecnica. L'UE ed altre organizzazioni internazionali riconoscono il fatto che i paesi in via di sviluppo avranno bisogno di assistenza nell'attuazione del TFA.

Fonte: sito web Parlamento UE


Ambasciata d'italia
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché CANADA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia