16/11/2015 - Grande potenziale per la produzione di sale, secondo ministero

Grande potenziale per la produzione di sale, secondo ministero

ANGOLA – Esiste un grande potenziale per la produzione di sale marino in Angola, dove i bisogni ammontano a circa 200.000 tonnellate all’anno. Lo ha dichiarato Isabel Cristóvão, esponente del ministero della Pesca, durante una riunione del consiglio consultativo del dicastero. Grande produttore ed esportatore di petrolio, l’Angola sta subendo in pieno le conseguenze dal calo del prezzo del greggio e sta cercando di attuare una diversificazione dell’economia. « Dobbiamo stimolare la produzione nazionale di sale per raggiungere l’autosufficienza, creare posti di lavoro e contribuire alla diversificazione dell’economia » ha dichiarato la Cristóvão, convinta che la pesca e l’acquacoltura sono grandi risorse per il paese affacciato sull’Atlantico. Nel primo semestre di quest’anno sono state prodotte 20.923 tonnellate di sale, di cui la maggior parte di sale iodato, e ne sono state importate circa 25.000. La quota d’importazione è stata fissata a 100.000 tonnellate, per un prodotto che è comprato principalmente dal Portogallo, dalla Namibia, dall’Egitto e dalla Cina. [CC]


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ANGOLA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ANGOLA

AMBASCIATA LUANDA