22/10/2015 - RIFLESSI DEL TPP IN AUSTRALIA

RIFLESSI DEL TPP IN AUSTRALIA

I negoziati per il TPP (Trans-Pacific Partnership) si sono recentemente conclusi ad Atlanta. L’accordo, al quale aderiscono dodici Stati, rappresenta una grande opportunità per l’Australia, un Paese aperto al commercio internazionale che sarà tra i maggiori beneficiari della creazione dell’area di libero scambio, in particolare per quanto riguarda:

  • Il settore dei servizi, grazie alla possibilità di espandere la presenza di gruppi finanziari, bancari, assicurativi, studi legali, università e centri di ricerca;
  • Le esportazioni agricole, soprattutto quelle bovine, ortofrutticole, casearie, ittiche, di vino e di riso, facilitate dall’abbattimento delle barriere tariffarie;
  • L’esportazione di materie prime nel settore energetico-minerario;
  • I flussi di investimento reciproci tra l’Australia e gli altri Paesi firmatari, grazie all’armonizzazione delle regole ed alla riduzione delle barriere tecniche non tariffarie;
  • I meccanismi di protezione della proprietà intellettuale per la produzione esclusiva di farmaci, la cui garanzia di produzione esclusiva è circoscritta ad un periodo non maggiore di 5 anni.

Quest’ultimo aspetto rappresenta il risultato di un intenso negoziato con gli Stati Uniti. Washington ha, infatti, insistito per concedere la produzione esclusiva alle case farmaceutiche per un periodo di 12 anni, anziché di 5. L’Australia è riuscita a trovare un accordo soddisfacente al fine di evitare il rischio di un aumento del prezzo dei medicinali ma, a fronte di questa grande vittoria negoziale, ha dovuto fare una concessione sulla questione dell’accesso delle esportazioni di zucchero australiano verso il mercato statunitense; i coltivatori australiani di canna da zucchero, infatti, hanno ottenuto solo una limitata quota addizionale di 65.000 tonnellate sul mercato americano.

Il TTP introduce, inoltre, un meccanismo di risoluzione delle controversie ISDS (Investor-State Dispute Settlement) che offre agli investitori l'accesso ad un tribunale arbitrale indipendente per risolvere le controversie in caso di violazione delle regole relative agli investimenti o ai servizi finanziari.

Nonostante ciò, l’Australia manterrà il potere di sovranità legislativa su alcune materie, tra le quali:

  • I sevizi sociali istituiti e mantenuti per finalità pubbliche, come assistenza sociale, istruzione pubblica, sanità e servizi di pubblica utilità;
  • Le misure riguardanti arti creative, espressioni di tradizioni culturali di popoli indigeni e altri beni culturali;
  • Le misure di controllo del tabacco;
  • La politica degli investimenti esteri, incluse le decisioni del Foreign Investment Review Board.

Gli investimenti australiani in Paesi parte del TPP sono più che raddoppiati negli ultimi dieci anni, raggiungendo 868 miliardi di dollari nel 2014: una crescita del 16% rispetto all’anno precedente corrispondente al 45% degli investimenti esteri totali.

Anche gli investimenti in Australia da parte di Paesi TPP sono più che raddoppiati nell’ultimo decennio, fino a raggiungere i 1.1000 miliardi di dollari nel 2014, registrando una crescita del 10% rispetto all’anno precedente. Gli investimenti da parte dei Paesi TPP rappresentano il 40% degli investimenti esteri in Australia.

L’accordo raggiunto rappresenta un ulteriore importante tassello verso l’auspicata creazione di una grande area di libero scambio nel Pacifico, particolarmente importante per il governo Australiano, in quanto promuoverà la crescita economica, la creazione di nuovi posti di lavoro, l’aumento del tenore di vita e della produttività del Paese.


Ambasciata d'Italia a Canberra
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in AUSTRALIA

CONSOLATO ADELAIDE (Australia Meridionale)CONSOLATO BRISBANE (Queensland)AMBASCIATA CANBERRACONSOLATO GENERALE MELBOURNE (Victoria)CONSOLATO PERTH (Australia Occidentale)CONSOLATO GENERALE SYDNEY (Nuovo Galles del Sud)