16/09/2015 - Aumenta imposta su vini ed alcolici

Aumenta imposta su vini ed alcolici

BRASILE - Aumenterà, passando dal 10 al 30% del prezzo di una bottiglia, l’imposta su vini e alcolici in Brasile.

Lo riferiscono i media locali, precisando che l'edizione straordinaria della Gazzetta Ufficiale della scorsa settimana ha fatto sapere che a partire dal 1 dicembre 2015 l’aumento del tasso di imposta sui prodotti industrializzati (IPI) interesserà vini, spumanti whisky, Vodka, cachaça, liquori, sidro, brandy, gin e vermouth, tra gli altri, sia nazionali che importati .

Cile e Argentina sono i due principali fornitori di vini sul crescente mercato brasiliano.

La produzione di vini cileni pesa per il 35,3% sul mercato dei vini importati in Brasile, mentre quelli argentini coprono il 17% del mercato.

Nei primi mesi del 2015 l’esecutivo aveva provveduto ad aumentare le imposte sulle bevande "fredde" come la birra e le bevande analcoliche.


Internationalia www.internationalia.org
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché BRASILE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in BRASILE

CONSOLATO BELO HORIZONTE (Minas Gerais)AMBASCIATA BRASILIACONSOLATO GENERALE CURITIBA (Paranà)CONSOLATO GENERALE PORTO ALEGRE (Rio Grande do Sul)CONSOLATO RECIFE (Pernambuco)CONSOLATO GENERALE RIO DE JANEIROCONSOLATO GENERALE DI PRIMA CLASSE SAN PAOLO