14/09/2015 - SACE e pmi italiane a sostegno della filiera lattiero-casearia

SACE e pmi italiane a sostegno della filiera lattiero-casearia

KENYA - In occasione del National Day del Kenya ad Expo e della visita del presidente keniano Uhuru Kenyatta a Milano, è stato annunciato un progetto che prevede la realizzazione "chiavi in mano" di un impianto zootecnico integrato del valore di 25 milioni di euro a Eldoret, nella parte occidentale del paese.

A segnalarlo a InfoAfrica è stato il gruppo assicurativo-finanziario italiano SACE, che nel progetto ricopre il ruolo di advisor.

In base a quel che viene reso noto, a Milano è stato firmato un memorandum d'intesa tra l'azienda piacentina Rota Guido in qualità di capofila di 11 piccole e medie imprese italiane, l'Autorità di sviluppo di Kerio Valley, la Moi University di Eldoret e SACE stessa.

L'accordo prevede la progettazione, realizzazione e fornitura chiavi in mano di una fattoria dotata di tecnologie innovative e completamente autosufficiente a livello energetico, che sarà in grado di produrre circa 30.000 litri di latte, 1,2 tonnellate di carne, 1 megawatt di energia proveniente da biomasse e oltre 1,5 megawatt di energia generata da pannelli solari al giorno.

La commessa prevede la fornitura di tutti i macchinari e la realizzazione di tutte le attività necessarie al funzionamento della fattoria: dalla fornitura dei macchinari per lavorare il terreno, agli impianti di irrigazione e coltivazione, dalla consegna degli animali da fattoria ai macchinari per il mangime, dagli impianti di refrigerazione e stoccaggio, ai macchinari per il confezionamento dei prodotti finiti, dall'installazione di pannelli solari alla fornitura degli impianti di produzione di energia da biomasse. L'accordo prevede anche il trasferimento di conoscenze e un servizio di consulenza e formazione alla Moi University, ritenuta la più avanzata nel paese per la zootecnia.

Insieme a Rota Guido, Pmi piacentina specializzata nella progettazione e realizzazione di allevamenti e di impianti di biogas, prenderanno parte al progetto altre 10 piccole e medie imprese italiane: l'emiliana Casella Macchine Agricole, la lodigiana Sivam, le vicentine Faresin Industries e Reda, la bresciana Tdm Group, l'umbra Ipi, la marchigiana Mancini, la mantovana Zanotti, la romana Gruppo Prandi e la siciliana Cappello Alluminio.

Il progetto è frutto di uno studio sulle potenzialità della filiera lattiero-casearia italiana nel mercato africano condotto nell'ambito del programma Frontier Markets di SACE. [MV]


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché KENYA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in KENYA

AMBASCIATA NAIROBI