17/09/2014 - L'AUSTRALIA CONTINUA A CRESCERE ANCHE A GIUGNO.

L'AUSTRALIA CONTINUA A CRESCERE ANCHE A GIUGNO.

I dati rilasciati da quest'Australian Bureau of Statistics (ABS) sullo stato di salute generale dell'economia australiana mostrano che la crescita di Canberra a giugno 2014 e' stata pari allo 0,5% in termini di trend (rispetto al trimestre precedente) e al 3,1% su base annuale. La crescita reale nel primo semestre del 2014 e' risultata pertanto molto piu' solida di quanto previsto. Il reddito reale disponibile e' tuttavia diminuito dello 0.3% rispetto al trimestre precedente e i termini di scambio sono peggiorati del 4,1% come trend e del 7,9% su base annuale. A contribuire alla crescita sono state le variazioni di scorte di magazzino (0,9% del totale della crescita), la spesa per consumi finali (0,3%), e gli investimenti privati fissi lordi (0,3%). Hanno contribuito negativamente, invece, le esportazioni nette (-0,9%) e gli investimenti pubblici fissi lordi (-0,2%). Per quanto concerne il comparto privato, il settore manifatturiero e' cresciuto su base annuale del 2,1% (specificatamente quello legato al comparto primario), quello delle costruzioni dell'1,4%, mentre il settore della ristorazione e alberghiero ha registrato un miglioramento netto del 4,5%. Di senso opposto e', invece, l'andamento del comparto minerario, peggiorato rispetto ad un anno prima dell'1,4%. Benche' ad agosto u.s. siano stati generati 14.300 nuovi posti di lavoro full-time, il tasso di disoccupazione, pari al 6,1%, continua a mantenere un valore relativamente alto rispetto al trend degli ultimi anni. Ad oggi sono difatti 755.100 le persone disoccupate. I dati di luglio u.s. relativi allo scambio di beni e servizi mostrano che le esportazioni australiane sono aumentate del 2,1% su base annuale. In particolare, le esportazioni di beni verso l'Estremo Oriente sono cresciute del 3,9%, per un valore di AUD 17 miliardi (11,9 miliardi di Euro), verso gli USA del 25,6% (AUD 1 miliardo, 690 milioni di Euro), e verso l'Unione Europea del 29,3% (AUD 1,3 miliardi, 907 milioni di Euro). Si segnala un modesto calo dell'export verso la Cina dell'1,4%, il cui valore tuttavia e' stato pari a AUD 7,6 miliardi (5,3 miliardi di Euro). Le risorse minerarie costituiscono ancora la gran parte dei beni esportati dall'Australia, pari al 48% dell'export complessivo e per un valore pari a AUD 12,9 miliardi (9 miliardi di Euro). Il deficit della bilancia commerciale a luglio e' stato pari ad AUD 1,4 miliardi (980 milioni di Euro). Il tasso d'inflazione e' cresciuto e pari al 3%. Ciononostante, la Reserve Bank of Australia (RBA), in occasione del suo Board mensile del 2 settembre u.s., ha deciso di lasciare invariato il costo del denaro al 2,5%. Gli investimenti privati nel comparto energetico e minerario hanno difatti segnato un forte declino preparando il campo per una ristrutturazione intera dell'economia australiana, nella quale la fiducia dei consumatori e' si' positiva ma non ancora solida. A tal fine, la RBA intende mantenere una politica monetaria accomodante che si sposa al contempo sia con la necessita' di avvicinare il valore del dollaro australiano a quello reale tale da rendere competitive le esportazioni, sia con lo scopo di continuare a fornire un facile accesso al credito per il settore privato, tale da stimolare nuovi investimenti privati che controbilancino il calo della spesa pubblica annunciata nella manovra di bilancio di maggio scorso.

 


Ambasciata d'Italia a Canberra
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in AUSTRALIA

CONSOLATO ADELAIDE (Australia Meridionale)CONSOLATO BRISBANE (Queensland)AMBASCIATA CANBERRACONSOLATO GENERALE MELBOURNE (Victoria)CONSOLATO PERTH (Australia Occidentale)CONSOLATO GENERALE SYDNEY (Nuovo Galles del Sud)