21/07/2014 - A MARZO 2014 CALO DELL'EXPORT ITALIANO.

A MARZO 2014 CALO DELL'EXPORT ITALIANO.

Secondo gli ultimi dati ICE/ISTAT, relativi al mese di marzo, le esportazioni italiane in Australia sono state pari a 773,5 milioni di Euro, in diminuzione del 18.2% rispetto ai 945,5 milioni di Euro di un anno prima. La stessa tendenza al calo e' stata registrata per le importazioni italiane dall'Australia pari a 150.7 milioni di Euro e diminuite del 9.5%. Il saldo, pari a 622.8 milioni di Euro, rimane comunque favorevole all'Italia.

Per quanto concerne l'andamento delle esportazioni italiane, in controtendenza rispetto a quello osservato negli ultimi anni, preme segnalare il calo di voci che fino al dicembre 2013 hanno costituito il volano principale del nostro export, quali i macchinari (-31.9%), autoveicoli e rimorchi (-35.7%), coke e prodotti derivanti dal petrolio (-38.2%) ed i prodotti farmaceutici (-30,4 %). Sono invece aumentate le esportazioni dei prodotti delle miniere (+102.3%), i prodotti di lavorazione di minerali non metalliferi (+19.3%) ed i prodotti alimentari (+10.8%). Tra i prodotti esportati dall'Italia in Australia, il settore dei macchinari continua comunque a rimanere nonostante l'anzidetta flessione la voce piu' importante .

Tra le importazioni dall'Australia si rileva un ragguardevole aumento di domanda di bevande (+844.8%), di mezzi di trasporto (+344.7%), di carta e prodotti derivati (+49.5%), di prodotti farmaceutici (+97.4%), dell'agricoltura (+69.1%) e di prodotti alimentari (+66.2%). E' invece diminuita l'importazione dall'Australia di legno e derivati (-93.7%) e di altri prodotti manifatturieri(-68.5%).

Limitatamente alle quote di mercato australiano, e' opportuno notare che in base ai dati dell'Australian Bureau of Statistics aggiornati a marzo 2014 si assiste ad un calo delle importazioni australiane dal resto del mondo (-6,9%) nonche' ad una sempre maggiore integrazione dell'economia australiana con quella dei principali Paesi asiatici.
L'Italia e' tuttora il 12mo esportatore verso l'Australia ed il terzo tra i Paesi dell'UE dopo Germania e Gran Bretagna, ma incalzato dalla Spagna, unico tra i Paesi europei in crescita notevole, grazie alla recente aggiudicazione di importanti commesse nei settori militare e delle infrastrutture. In particolare, si sta assottigliando il divario tra Gran Bretagna ed Italia, mentre e' cresciuta la quota di mercato della Spagna. Per completezza d'informazione, i primi tre Paesi esportatori verso l'Australia a marzo si sono confermati Cina, Stati Uniti e Giappone.
 


Ambasciata d'Italia a Canberra
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in AUSTRALIA

CONSOLATO ADELAIDE (Australia Meridionale)CONSOLATO BRISBANE (Queensland)AMBASCIATA CANBERRACONSOLATO GENERALE MELBOURNE (Victoria)CONSOLATO PERTH (Australia Occidentale)CONSOLATO GENERALE SYDNEY (Nuovo Galles del Sud)