14/05/2014 - IL FMI APPROVA A FAVORE DELL'UCRAINA UNO "SBA" BIENNALE DA CIRCA 17 MLD DI DOLLAR

IL  FMI APPROVA A FAVORE DELL'UCRAINA UNO "SBA" BIENNALE DA CIRCA 17 MLD DI DOLLAR

Le Autorità ucraine hanno accolto con soddisfazione l'approvazione da parte dell'Executive Board del Fondo Monetario Internazionale di uno 'Stand-By Arrangement' (SBA) biennale di importo pari a 10.976 Diritti Speciali di Prelievo, equivalenti a circa 17 miliardi di dollari, da erogare in varie tranches. Tale decisione rappresenta per Kiev la conferma della disponibilita' del FMI a sostenere l'Ucraina in misura eccezionale, come testimoniato dall'entita' del prestito, pari a circa l'800% della quota (rispetto ad un limite solitamente fissato al 600%) ed in circostanze straordinarie sia dal punto di vista politico che economico. Kiev potra' ora contare sull'afflusso immediato di una prima tranche di circa 3.19 mld di dollari da parte del Fondo, che sara' destinata interamente all'estinzione dei debiti in scadenza, con pagamento anticipato entro fine maggio, dei circa 2.2 miliardi di dollari di debito accumulato da Naftogaz nei confronti di Gazprom sino a fine marzo.
Lo SBA prevede che la seconda, la terza e la quarta tranche ammontino a circa 1.41 miliardi di dollari ciascuna, e siano erogate dopo il completamento delle verifiche di luglio, settembre e dicembre dell'anno corrente. La quinta, sesta, settima ed ottava tranche, da erogare trimestralmente nel corso del 2015, sono previste ammontare a circa 2.13 miliardi di dollari l'una, mentre l'ultima, a completamento del programma biennale, a 1.06 miliardi.

I settori sui quali esso sara' focalizzato sono, in sintesi:
- il mantenimento del regime di cambio flessibile introdotto dalla Banca Nazionale Ucraina a febbraio. Un cambio di 1$ = 10.5/11 Uah e' considerato dagli economisti del Fondo in linea con i fondamentali dell'economia ucraina, dopo anni durante i quali esso era fissato al livello di 1$ = 8 UAH.

- la stabilizzazione del settore finanziario attraverso un'azione di sostegno delle Banche (sostegno alla liquidita', rafforzamento dell'attivita' di vigilanza, valutazione della solvibilita', ristrutturazione e ricapitalizzazione delle Banche in difficolta'), il miglioramento del quadro regolatorio e la rimozione degli ostacoli alla capacita' delle Banche di risolvere i "Non Performing Loans";
- il consolidamento fiscale che consenta di invertire la tendenza al rialzo del deficit di bilancio (6,75 % nel 2013 considerando anche Naftogaz).
- la modernizzazione e la ristrutturazione del settore energetico al fine di aumentare la sua efficienza, ridurre i sussidi pubblici e portare in pareggio Naftogaz entro il 2018.
- la realizzazione di riforme strutturali che riducano la corruzione, migliorino il business climate e favoriscano la crescita.
Questo rappresenta il terzo SBA varato dal Fondo Monetario Internazionale a favore dell'Ucraina negli ultimi anni (precedenti: novembre 2008 - Governo Tymoshenko; luglio 2010 - Governo Azarov, entrambi non portati a termine). Siamo dunque di fronte ad una nuova apertura di credito del FMI nei confronti di Kiev, che ci si augura mostri la capacita' e la volonta' politica di realizzare le riforme previste dal programma: il risanamento delle finanze pubbliche, l'adeguamento a standard europei del settore del gas, il rafforzamento del sistema bancario/finanziario, la stabilita' dei prezzi, le riforme dell'economia. Sono tutti elementi presenti anche nei precedenti programmi che non sono stati realizzati o sono stati realizzati solo parzialmente dalle precedenti Dirigenze ucraine.


Ambasciata d'Italia in Ucraina
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UCRAINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in UCRAINA

AMBASCIATA KIEV