18/03/2014 - INTEGRAZIONE REGIONALE

INTEGRAZIONE REGIONALE

Prosegue il cammino verso un'integrazione regionale sempre piu' stretta in seno alla "East African Community", sulla scia della significativa accelerazione registrata nel corso dell'ultimo anno. In particolare, Uganda, Kenia e Ruanda hanno attuato dal 1 gennaio 2014 l'unione doganale, in virtu' della quale le merci non vengono piu' tassate ne' pesate al passaggio di confine tra i tre Stati: cio' ha ridotto sensibilmente sia i costi, che i tempi di transito delle merci (passati mediamente da 18 a 3 giorni dal porto di Mombasa a Kampala e da 24 a 4 da Mombasa a Kigali). Per quanto attiene alla circolazione delle persone, i cittadini di Uganda, Kenia e Ruanda possono, dal 1 gennaio scorso, entrare liberamente nei tre Paesi esibendo la sola carta' d'identita' o tessera elettorale, senza piu' bisogno di un visto; inoltre, i lavoratori delle tre nazionalita' in questione non hanno bisogno di un permesso di soggiorno per essere impiegati nei tre Paesi. E' stato, altresi', varato il visto turistico unico, al quale hanno per il momento aderito i tre Paesi in alto citati. Il visto, a entrata multipla e valido per tre mesi, ha un costo di $100, di cui $40 sono destinati al Paese che lo rilascia, mentre $60 sono divisi tra gli altri due Paesi. L'iniziativa e' di grande interesse per l'Uganda, in cui il settore turistico attraversa una fase di forte crescita, con guadagni superiori a $ 1 miliardo e oltre un milione di ingressi nel 2012. Si attende inoltre a breve la firma di un Memorandum of Understanding sull'integrazione bancaria, che dovrebbe vedere coinvolte Interswitch (Uganda), Kenswitch (Kenia), Rswitch (Ruanda) e Umoja (Tanzania), che consentira' ai clienti delle banche aderenti al circuito di avere accesso al proprio conto corrente presso gli sportelli di una qualsiasi di esse, senza dover aprire un conto locale. In Uganda esistono al momento 27 banche commerciali, di cui 13 sono comprese nel circuito Interswitch. Secondo le previsioni della Bank of Uganda, l'integrazione bancaria costituira' un passo significativo verso la diffusione dei pagamenti elettronici nel Paese e il taglio degli alti costi del settore (il cui valore e' pari, al momento, al 7% degli asset bancari).


Ambasciata d'Italia
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UGANDA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia