11/12/2013 - CONCLUSO IL NEGOZIATO PER L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO TRA AUSTRALIA E COREA DEL SUD

CONCLUSO IL NEGOZIATO PER L'ACCORDO DI LIBERO SCAMBIO TRA AUSTRALIA E COREA DEL SUD

Il Ministro del Commercio e degli Investimenti, Andrew Robb, ha annunciato alla stampa conclusione del negoziato per l'Accordo di Libero Scambio (FTA) con la Corea del Sud. Tale risultato rientra tra le priorita' di politica commerciale del Governo di Tony Abbott, rivolte al raggiungimento di Accordi commerciali con i piu' importanti Partner asiatici (oltre a Seoul, la Cina e il Giappone), ivi inclusi l'Indonesia e l'India.

Secondo quanto previsto dal FTA con Seoul, verranno rimossi dazi doganali su gran parte dei beni esportati dall'Australia e vi saranno nuove opportunita' nel flusso degli investimenti reciproci e degli scambi commerciali.

Per l'Australia il maggiore successo e' rappresentato dalla rimozione dei dazi sudcoreani (in alcuni casi fino al 300%) sui principali prodotti agricoli australiani ad eccezione del riso (quali carne, grano, zucchero, prodotti caseari, vino, orticoltura e pesce) nonche' sui beni manufatti (in primis del dazio dell'8% sulle automobili). Nel giudizio di Canberra l'Accordo di libero scambio consentira' innanzitutto di rafforzare le esportazioni in Corea del Sud dei prodotti agricoli australiani che potranno ora competere ad armi pari con i concorrenti statunitensi. Inoltre, con la firma dell'intesa si aprono interessanti prospettive per un maggiore accesso delle societa' australiane nel settore dei servizi finanziari e legali in un mercato dinamico quale e' considerato quello sudcoreano.

In generale, diversi voci dell'export australiano dovrebbero trarre giovamento dalla conclusione del FTA. In particolare, si prevede che l'esportazione in Corea del Sud di beni agricoli potrebbe addirittura aumentare del 73% nell'arco di 15 anni con la contestuale creazione di 1700 posti di lavoro.

L'intesa prevede inoltre un meccanismo di arbitrato per gli investitori di entrambe le Parti che si ritengano danneggiate da eventuali decisioni governative a loro sfavorevoli.

Canberra potra' ora rafforzare ulteriormente la propria posizione di partner commerciale privilegiato con Seoul rispetto ad altri concorrenti quali gli Stati Uniti, l'Unione Europea e l'ASEAN.
Al riguardo si segnala che l'interscambio commerciale tra i due Paesi nel 2012 e' ammontato a 32 miliardi di AUD (circa 21,2 miliardi di Euro), soglia che verosimilmente sara' superata una volta entrato in vigore il FTA.
 


Ambasciata d'Italia a Canberra
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in AUSTRALIA

CONSOLATO ADELAIDE (Australia Meridionale)CONSOLATO BRISBANE (Queensland)AMBASCIATA CANBERRACONSOLATO GENERALE MELBOURNE (Victoria)CONSOLATO PERTH (Australia Occidentale)CONSOLATO GENERALE SYDNEY (Nuovo Galles del Sud)