05/07/2019 - Bilancio 2019-20: riforme ed impulso agli investimenti pubblici

Bilancio 2019-20: riforme ed impulso agli investimenti pubblici

Il primo luglio è entrata in vigore la legge di bilancio per l’anno finanziario 2019-20, con un forte impulso per le riforme economiche e gli investimenti pubblici, nel segno della continuità della politica economica di Magufuli, che prevede un forte ruolo dello Stato per accompagnare il processo di sviluppo ed industrializzazione della Tanzania.

Il bilancio ammonta a 33.105 miliardi di scellini (12,7 miliardi di euro), di cui il 63% destinato alle spese ordinarie (20.856 miliardi di scellini) e il 37% agli investimenti per lo sviluppo (12.248 miliardi di scellini). Esso sarà finanziato per il 70% da risorse nazionali (tasse sul reddito, dazi doganali sull’import e l’export, imposta sul valore aggiunto, imposte locali, dividendi delle aziende parastatali) mentre il restante 30% delle entrate sarà ricavato da prestiti commerciali, crediti concessionali e aiuti a dono.

Per quanto riguarda la spesa, i trasporti e l’energia rappresenteranno il 21% del bilancio e il 56% delle spese per investimenti.

Comprese in queste spese per gli investimenti sono inseriti i due più grandi ed impegnativi progetti infrastrutturali, la ferrovia centrale elettrica a scartamento normale da Dar es Salaam ai Grandi Laghi a cui sono stati assegnati 2.500 miliardi di scellini (circa 1 miliardo di euro) e la diga idroelettrica da 2GW nel Selous Game Reserve a cui sono stati destinati 1.440 miliardi di scellini (550 milioni di euro). La ferrovia e la diga costituiscono il 12% della spesa e ben il 32% degli investimenti pubblici per l’anno finanziario 2019-20.

In altri settori chiave per l’innalzamento del potenziale produttivo del paese, il bilancio prevede: per l'educazione, 2.216 miliardi di scellini (960 milioni di euro), per la sanità, 1.538 miliardi (590 milioni) e per l’acqua, 1.245 miliardi (480 milioni di euro), cifre che comprendono sia la spesa ordinaria che quella per investimenti. L’acqua rappresenta una componente molto importante, sia per lo sviluppo dell’agricoltura che per le necessità delle grandi città in forte espansione come Dar es Salaam, che richiedono grandi investimenti.

Per l'anno finanziario 2019-20 il governo si attende un consolidamento della crescita economica (7,1%), con un'inflazione contenuta all'interno della forbice 3%-4,5% (il dato di maggio segna 3,5%, il più basso dall'inizio delle riforme economiche degli anni ottanta). Le stime degli osservatori internazionali mostrano che per il 2018 la crescita è stata inferiore alle attese del governo.

La legge di bilancio prevede l’abolizione di una serie di tasse, imposte e prelievi che, insieme ad una continua spinta alla semplificazione amministrativa, potrebbe creare un migliore clima imprenditoriale e rispondere alle esigenze fortemente espresse dal settore privato locale e straniero.


Ambasciata d'Italia Dar es Salaam Tanzania
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché TANZANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in TANZANIA

AMBASCIATA DAR-ES-SALAAM