23/04/2019 - 14ESIMA EDIZIONE DEL SALON INTERNATIONAL DE L'AGRICOLTURE AU MAROC - SIAM (MEKNES, 16-21 APRILE 2019). PARTECIPAZIONE ITALIANA.

14ESIMA EDIZIONE DEL SALON INTERNATIONAL DE L'AGRICOLTURE AU MAROC - SIAM (MEKNES, 16-21 APRILE 2019). PARTECIPAZIONE ITALIANA.

La citta' di Meknes ha aperto le porte martedi della quattordicesima edizione del Salone Internazionale dell'Agricoltura in Marocco (16-21 aprile), inaugurato anche quest'anno da Sua Altezza Reale il Principe Ereditario Moulay Hassan. Si tratta di un evento che rappresenta ormai un appuntamento fisso nell'agenda dei principali esponenti della comunita' economica (nonche' mediatica) del Paese e di centinaia di migliaia di operatori marocchini, africani ed europei del settore agricolo. La sempre piu' forte vocazione africana ed internazionale della fiera ne conferma l'elevata attrattivita', quale piattaforma strategica in questo comparto per l'intero continente africano.

Come ogni anno, il SIAM offre l'opportunita' al locale Ministero dell'Agricoltura di "tirare le somme" ed evidenziare i risultati raggiunti nel quadro dei vari programmi di sviluppo rivolti alle zone rurali del Paese. In particolare, il Ministro Akhannouch ha valorizzato quanto fatto dal governo nell'ambito del Piano "Maroc Vert" che negli ultimi dieci anni, dal 2008 al 2018, ha permesso - attraverso un incremento degli investimenti pubblici e privati nel settore agricolo - un aumento del PIL agricolo medio annuo del 5,25%, per raggiungere nel 2018 un fatturato totale della produzione agricola di 125 miliardi di dirham (circa 11 miliardi di euro). Piu' nel dettaglio, secondo i dati ufficiali, la produzione di agrumi sarebbe aumentata dell'83% nel periodo considerato, quella cerealicola del 93%, mentre quella di olive del 136%.Tuttavia, se da un lato i dati ufficiali appaiono entusiastici, dall'altro lato sono stati rilevati un rallentamento della produzione nei primi mesi del corrente anno (dovuto ad un inverno poco piovoso) e difficolta' nella commercializzazione di quantitavi importanti di prodotti agricoli che hanno inondato il mercato domestico, facendo precipitare i prezzi di vendita al dettaglio (con un assottigliamento importante dei margini di ricavo per i piccoli agricoltori). 

La fiera, che si é conclusa domenica 21 aprile, ha registrato quest'anno la partecipazione di 70 Paesi (tra cui la Svizzera, in qualita' di "invitato d'onore"), 1.700 espositori ed oltre un milione di visitatori. L'evento, sviluppatosi intorno al tema "L'agriculture, levier d'emploi et avenir du monde rural",  si e' tradotto nella realizzazione di uno spazio espositivo di oltre 180.000 m2. 

Anche quest'anno, nel polo internazionale, era presente un Padiglione Italia, organizzato da Verona Fiere e comprensivo di uno stand istituzionale dedicato a questa Ambasciata e all'Ufficio ICE di Casablanca, con una superficie di circa 700 m2 e la partecipazione di 24 imprese (SAB S.p.A., Rototec S.p.A., Alcar s.r.l., Tecnoagri s.r.l., il JO Service di N.J., Zappettificio Muzzi, Grillo S.p.A., Artes Politecnica s.r.l., Minelli Elettromeccanica, Due A, Damax s.r.l., Meccanica Benassi, Piusi S.p.A., Rain, La Sud Italia Agricola, AMA S.p.A., Ed&Fman Liquid Products Italia s.r.l., GPSKIT s.r.l., Societa' Viticola Italiana, Sicil Zappa, Ro.Be.Int., G.R. Gamberini s.r.l., Machital e Officine Meccaniche Toscane). Quest'anno Verona Fiere ha inoltre avviato una partnership con FCA che ha esposto all'interno dell'area Italia il marchio Jeep.

Infine, l'Ufficio ICE di Casablanca ha organizzato una conferenza di presentazione di Agrilevante, in collaborazione con FederUnacoma, intitolata "Agrilevante: Salon international des machines, installations et technologies pour l'agriculture mediteraneenne", che ha riscosso un buon successo di pubblico e ha attirato l'attenzione della stampa specializzata.

La presenza qualificata di aziende italiane ha consentito anche per questa edizione di valorizzare il ruolo dell'Italia in Marocco in un settore in rapido sviluppo che offre crescenti opportunita' di penetrazione commerciale, nel quale il nostro Paese e' gia' ben collocato, con un flusso di esportazioni pari a 38 milioni di euro nel 2018 (+10,3% rispetto al 2017).


Ambasciata d'Italia a Rabat
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MAROCCO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MAROCCO

CONSOLATO GENERALE CASABLANCA (Casablanca)AMBASCIATA RABAT