29/01/2019 - Cooperazione italiana e Unido insieme per la filiera del caffè in Mozambico

Cooperazione italiana e Unido insieme per la filiera del caffè in Mozambico

MOZAMBICO – Ha un valore pari a quattro milioni di euro il finanziamento concesso dalla Cooperazione italiana all’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (UNIDO) per migliorare la filiera del caffè in Mozambico.

A segnalarlo è stata la Farnesina, precisando che a firmare il memorandum di finanziamento è stato il Direttore generale per la Cooperazione allo sviluppo Giorgio Marrapodi in occasione di una visita a Vienna, dove ha sede l’UNIDO.

In base a quel che viene reso noto, il progetto sarà realizzato in partenariato con la società Illy Caffe e con la Fondazione Ernesto Illy, che metteranno a disposizione attività di formazione e consulenza specialistica per coltivare una varietà di caffè particolare, endemica dell’arcipelago delle isole Quirimbas e nota con il nome Ibo dall’omonima isola.

Secondo le informazioni a disposizione, sull’isola di Ibo e in piccole aree della terraferma cresce la Coffea racemosa Loureiro, specie minore tra arabica e robusta, appartenente a un gruppo di specie definito comunemente “wild coffee”, che si è adattata al clima del paese: cresce a un’altitudine compresa fra il livello del mare e i 1500 metri, resiste a lunghe stagioni secche (fino a nove mesi) ed è relativamente poco esigente (cresce bene anche su terreni sabbiosi e senza particolare necessità di ombra). 


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché MOZAMBICO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MOZAMBICO

AMBASCIATA MAPUTO