19/09/2013 - L’Agenzia Statale delle Strade Automobilistiche dell’Ucraina (Ukravtodor) introduce il regime di costruzione in concessione di tratti stradali

L’Agenzia Statale delle Strade Automobilistiche dell’Ucraina (Ukravtodor) introduce il regime di costruzione in concessione di tratti stradali

Costruzione di 1.500 km di strade, suddivisi in tre grandi progetti (sei progetti di concessione):

1. Primo progetto:

Lavori di riparazione sull’autostrada  Kharkov – Novomoskovsk – Simferopoli di 160 km;
Costruzione del nuovo tratto Kharkov – Shcherbakovka (al confine con la Russia) lungo 48,8 km.

Ai primi di settembre il Governo ucraino ha deciso di conferire la concessione per la riparazione dell’autostrada Kharkov – Novomoskovsk, in modo da renderla idonea al pagamento di un pedaggio.

I proventi del pedaggio verranno impiegati per la costruzione del nuovo tratto Kharkov – Shcherbakovka. Se il progetto avrà successo, l’investitore continuerà i lavori sul tratto Novomoskovsk – Simferopoli. Riguardo questo tratto si stanno elaborando diverse varianti: sia la concessione, che il partenariato pubblico privato (PPP).

2. Secondo progetto:

    Costruzione dell’autostrada Ulianovka – Simferopoli, di 475 km, sulla riva destra dell’Ucraina.

3. Terzo progetto

Costruzione della tangenziale di Kiev, che prevede la costruzione di due ponti sul Dnipro (nei pressi di Ukrainka e di Vyshgorod) per circa 55-60 miliardi di grivne di investimento. Per la costruzione della prima parte della tangenziale, dall’autostrada di Kovel, dal sud intorno Kiev, fino all’autostrada di Chernigov, è previsto un costo di circa 25 miliardi di grivne.

Costi

Il costo complessivo, secondo le stime preliminari, è di 2,2 – 2,7 miliardi di grivne. Include la costruzione di 48,8 km di autostrada, la manutenzione corrente del tratto di strada  Kharkov – Novomoskovsk di 159,7 km, l’installazione di guardrail, di illuminazione stradale e di nuovi cartelli stradali lungo tutto il tratto dal confine fino a Novomoskovsk, nonché la costruzione del sistema di riscossione di pagamento del pedaggio in entrata e in uscita su tutto il tratto autostradale.

Lunghezza complessiva della rete stradale

Gli attuali sei progetti di concessione prevedono la costruzione di 1500 km di strade. L’obbiettivo finale, però, è di attrarre gli investitori per costruire 4000-5000 km di strade, per collegare completamente tutta l’Ucraina dall’ovest all’est e dal nord al sud con la rete autostradale.

Tempi di realizzazione

La realizzazione di questi progetti è già iniziata alla fine di agosto 2013, quando è stata bandita una gara per la selezione di consulenti  per l’elaborazione di uno studio di fattibilità sulla concessione della costruzione della nuova autostrada Lviv – Krakovets. Essi devono presentare le loro richieste entro il 30 settembre.

Nel corso del corrente mese di settembre saranno bandite le stesse gare riguardo altri cinque progetti. Entro febbraio 2014 i consulenti dovranno elaborare i progetti dettagliati, così entro marzo 2014 sarà bandita la gara per attrarre gli investitori e alla fine dello stesso anno Ukravtodor ha in programma di firmare i contratti.

L’inizio dei lavori è previsto per il 2015

 

Investitori stranieri

Gli investitori con i quali si stanno conducendo le trattative sono:

Abertis e OHL della Spagna, Mostostal e NDI della Polonia, Bouygues e Vinci della Francia, Strabag dell’Austria ed altre imprese  israeliane, turche ed indiane.

Rientri economici

I periodi di rientro dell'investimento con le tariffe che saranno applicate, secondo i calcoli di Ukravtodor, sono i seguenti:

- Per il ritorno sull’investimento nella tangenziale di Kiev ci vorranno 15-20 anni, a seconda dell’intensità del traffico. Tra dieci anni l’intensità del traffico si prevede che sarà di 40-50 mila auto al giorno.

 - Sul tratto Kharkov – Simferopoli, per un rapido ritorno degli investimenti, l’intensità del traffico deve essere di 20-30 mila auto al giorno. In generale, per calcolare la redditività di questo tratto ci si basa sull’intensità media di 9-10 mila auto al giorno.

- Molto probabilmente, ci sarà una voce di bilancio di spesa pubblica per le compensazioni agli investitori. Nel caso in cui la redditività della strada costruita sia più bassa di quanto programmato, i fondi previsti da questa voce di bilancio verranno versati al concessionario. Se invece la compensazione non sarà necessaria, tali fondi verranno impiegati da Ukravtodor per la manutenzione e lo sviluppo delle strade.


Ambasciata d'Italia in Ucraina
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UCRAINA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in UCRAINA

AMBASCIATA KIEV