16/07/2018 - Mercato del vino: si scommette sul valore aggiunto

Mercato del vino: si scommette sul valore aggiunto

Nel mercato del vino in Giappone, la tendenza mostratasi positiva fino al 2015, ha segnato un’inversione in negativo sia nel 2016 che nel 2017. Nonostante all’estero la generazione dei Millennials apprezzi vini come il rosé o il prosecco, in Giappone la domanda della generazione giovane si rivolge prevalentemente verso le bevande Ready-to-Drink, offerte in una vasta gamma di varietà e a prezzi contenuti.

In seguito alla conclusione dell’intesa per l’accordo di partenariato economico tra UE e Giappone, emerge, tuttavia, una certa vivacità nel settore del vino da tavola europeo, che finora subiva la pressione del vino cileno. Il sentimento comune di chi opera in questo mercato è che, d’ora in poi, non bisognerà tenere in considerazione solo il prezzo ma che la vera scommessa si concentrerà sul valore del vino stesso. Sarà richiesto un valore aggiunto e, per il futuro, una delle possibili proposte in tal senso sembrerebbe essere costituita dal “Vino biologico”. Partendo, quindi, dalle diverse qualità intrinseche del vino, si punterà a formare dei bevitori esperti in grado di riconoscere la qualità di quello che bevono.


Agenzia ICE
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché GIAPPONE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in GIAPPONE

CONSOLATO GENERALE OSAKAAMBASCIATA TOKYO