20/02/2018 - AGRA lancia programma di sostegno a 3,5 milioni di contadini

AGRA lancia programma di sostegno a 3,5 milioni di contadini

TANZANIA – Alliance For a green revolution (AGRA) ha annunciato l’avvio dei propri programmi di sostegno all’agricoltura in Tanzania, un’iniziativa che mira a raggiungere nei prossimi cinque anni 3,5 milioni di piccoli produttori agricoli tanzani. Ad annunciarlo è la stessa AGRA (di cui fanno parte la Fondazione Bille Melinda Gates, la Fondazione Rockfeller, Fondazione Mastercard e la cooperazione statunitense USAID) la quale precisa che proprio in Tanzania intende mettere alla prova parte della sua nuova strategia (adottando l'approccio dei consorzi) che mira ad aumentare i redditi di quasi 30 milioni di famiglie di piccoli proprietari in 11 paesi in Africa. Il progetto lanciato ieri in Tanzania segue proprio questo approccio e riunirà  oltre 30 partner. La Tanzania è considerata una delle potenze agricole del continente. "Il nostro obiettivo è di aumentare il reddito medio degli agricoltori al di là del PIL nazionale pro capite. Stiamo lavorando solo con gli agricoltori a cui manca quel piccolo supporto finale che gli consentirà di passare da un’agricoltura di sussitenza ad un’agricoltura commerciale “ ha detto il Prof. Nuhu Hatibu, capo del AGRA per Tanzania, Uganda e Ruanda I partner tanzaniani comprendono rappresentanti dei ministeri e dipartimenti del governo della Tanzania, società del settore privato, organizzazioni non governative locali e gruppi di giovani e donne.  AGRA investirà circa 15 milioni di dollari nei prossimi cinque anni. Il programma prevede la fornitura di semi ad alto rendimento, la formazione sull'attività agricola, la fornitura di tecnologie agricole ma anche la consulenza alle istituzioni per la modifica e il miglioramento delle politiche nazionali in materia. In linea con il nuovo approccio di AGRA che riconosce la centralità dei governi nel raggiungimento della trasformazione agricola, il progetto in Tanzania, soprannominato "Farming for Industrialization", contribuirà alle priorità identificate dal governo per raggiungere lo status di paese semi-industrializzato entro il 2025. Tra i finanziatori del progetto in Tanzania figurano la Bill e Melinda Gates Foundation, Rockefeller Foundation, Mastercard Foundation e l'Agenzia degli Stati Uniti per lo sviluppo internazionale (USAID).


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché TANZANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in TANZANIA

AMBASCIATA DAR-ES-SALAAM