15/12/2017 - Il governo di Talon soddisfa l’Fmi, previsione di crescita del 6% nel 2018

Il governo di Talon soddisfa l’Fmi, previsione di crescita del 6% nel 2018

BENIN - Il Fondo monetario internazionale (Fmi) prevede per il 2018 in Benin una crescita macroeconomica del 6%, un risultato migliore del 2017: lo ha dichiarato la direttrice generale dell’istituto finanziario, la francese Christine Lagarde, durante una sua visita nel Paese dell’Africa Occidentale che si concluderà oggi.

Da incontri con il presidente della Repubblica Patrice Talon e con alcuni esponenti del governo – in particolare il ministro dell’Economia e delle Finanze, Romuald Wadagni - è emerso per l’Fmi un quadro economico soddisfacente: “Il Benin è un partner che rispetta le promesse fatte. Gli impegni assunti per ripristinare la salute finanziaria e accogliere gli investimenti domestici e stranieri sono stati rispettati” ha dichiarato Lagarde, precisando che l’attuale esecutivo beninese sta facendo gli sforzi auspicati per migliorare le regole del buon governo l’istruzione, la sanità. Un parere che non è condiviso dalla società civile, secondo la quale le riforme intraprese dal governo non vanno nel senso di una crescita inclusiva.

Il Benin ha ottenuto lo scorso aprile un accordo per un prestito dall’Fmi del valore di 127 milioni di euro a sostegno del programma “Benin rivelato”, il programma d’azione governativa. [CC] 


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché BENIN Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatti istituzionali in BENIN