30/08/2017 - Il governo scommette sul commercio di fiori

Il governo scommette sul commercio di fiori

UGANDA – Seguendo l’esempio di Kenya e Rwanda, anche l’Uganda ha deciso di scommettere sullo sviluppo del settore florovivaistico dedicato all’esportazione. Lo riferiscono i media locali, precisando che nei giorni scorsi la Uganda Free Zones Authority ha consegnato tre licenze operative ad altrettante aziende (Wagagai Ltd, Jambo Roses Ltd e Ugaroes flower) per operare in regime di Free Zone. “Il settore dei fiori è uno di quelli che ha il maggior potenziale di creare lavoro per i nostri cittadini” ha commentato il ministro per gli Investimenti, Evelyn Anit. La Anit ha poi sottolineato come il regime di Zone franche sta contribuendo ad attirare Investimenti stranieri diretti, finora diretti prevalentemente al settore manifatturiero e dei servizi. Con la produzione di fiori per esportazione, il governo spera di attirare anche investitori in questo sottosettore dell’agribusiness. Tutte e tre le aziende si concentreranno prevalentemente sulla produzione e l’esportazione di rose. Avviato in Kenya non molti anni fa il settore della produzione di fiori (soprattutto rose) per esportazione è esploso negli ultimi anni in molti paesi dell’Africa Orientale. E se oggi il Kenya è il terzo produttore di fiori del pianeta, il Rwanda ha rapidamente scalato le classifiche internazionali con una produzione di rose di alta qualità. 


InfoAfrica www.infoafrica.it
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché UGANDA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia