08/08/2017 - I tedeschi fanno vedere agli americani come aprire uno spiraglio nel mercato “chiuso” delle auto in Giappone.

I tedeschi fanno vedere agli americani come aprire uno spiraglio nel mercato “chiuso” delle auto in Giappone.

Le case automobilistiche straniere stanno cercando di rafforzare la loro presenza in Giappone. Sono, tuttavia, i produttori tedeschi - e non quelli statunitensi – a far sentire la loro presenza più degli altri. Le aziende tedesche esportano veicoli ad alte prestazioni che riflettono meglio le esigenze dei consumatori giapponesi.

L'immagine della Mercedes-Benz è stata a lungo quella di "veicoli di lusso per gente ricca", ma ora l’affiliata giapponese pone l’enfasi sulla loro “accessibilità” e dal 2013 propone anche veicoli più piccoli e meno costosi. Mercedes-Benz ha venduto 67.485 unità nell'anno finanziario 2016, dominando il mercato delle auto importate per due anni di seguito.

Si tratta inoltre del suo settimo anno consecutivo di incremento delle vendite. Nello stesso anno, i produttori tedeschi hanno ricoperto i primi cinque posti della classifica delle auto importate in Giappone. Seconda in classifica la BMW (record di vendite per la prima volta in 3 anni). Le performance di tutte le altre principali marche tedesche, ad eccezione di Volkswagen AG, al terzo posto, sono state superiori a quelle del 2015.

Al contrario, le aziende statunitensi non sono riuscite a far sentire la loro presenza sul mercato delle auto importate. Nell'anno finanziario 2016, solo il 4% di tutti i veicoli importati provenivano dagli USA, con una quota pari allo 0,3% di tutte le auto vendute in Giappone. Con un mercato giapponese dell’auto che stenta a riprendersi, le aziende leader statunitensi hanno deciso di concentrarsi sui due mercati più importanti del mondo: Stati Uniti e Cina.

La Ford Motor Co., per esempio, si è ritirata dal Giappone alla fine del 2016. Tuttavia il successo della Jeep, un modello di punta della Fiat Chrysler Automobiles NV (FCA), ha dimostrato che le case automobilistiche americane sono in grado di competere all’interno del mercato giapponese se vi dedicano lo sforzo adeguato. Le vendite di Jeep, con 9.742 unità nell'anno fiscale 2016 e un incremento del 34% rispetto al precedente esercizio, hanno stabilito un record per il sesto anno consecutivo. Si è trattato del settimo veicolo più venduto importato in Giappone.

La FCA ha in ogni caso adottato delle misure mirate proprio ai clienti giapponesi, come ad esempio l’introduzione, apparentemente ovvia, delle auto con guida a destra.


Agenzia ICE di Tokyo
^Elenco highlights^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché GIAPPONE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia