Indici di Apertura al commercio internazionale - Global Enabling Trade Index (SLOVENIA)

20122014
Val
(0 - 7)
Pos.
132 paesi
Val
(0 - 7)
Pos.
132 paesi
ETI4,6334,438
Sub indici
Accesso al mercato (25%)3,9673,475
Accesso al mercato interno ed esterno (100%)3,9673,475
Amministrazione doganale (25%)5,1295,428
Efficienza dell'amministrazione doganale (33%)5,4190,820
Efficienza delle procedure di import e export (33%)5,1423,141
Trasparenza dell'amministrazione di frontiera (33%)4,83411
Infrastrutture di trasporto e di comunicazione (25%)4,9304,635
Disponibilita e qualita delle infrastrutture di trasporto (33%)5,1303,943
Disponibilita e qualita dei servizi di trasporto (33%)4,4294,930
Disponibilita ed utilizzo dell'ICT (33%)5,128535
Contesto business (25%)4,7394,359
Regolamentazione (50%)3,7652,6129
Sicurezza (50%)5,7236,317
Fonte:
Elaborazioni Agenzia ICE Lubiana su dati World Economic Forum – Global Enabling Trade Report 2014.
Note:
La percentuale tra parentesi indica il peso della voce nella composizione dell’indice / sub indice.
Ultimo aggiornamento: 07/10/2017^Top^
20122014
Valore (%)Valore (%)
Peso % del commercio sul PIL116,9144,2
Fonte:
Elaborazione Agenzia ICE Lubiana su dati dell'Ufficio sloveno di Statistica.
Ultimo aggiornamento: 07/10/2017^Top^

OSSERVAZIONI

Il Paese presenta un forte grado di apertura al commercio internazionale, soprattutto verso l’area dell’Unione Europea, e una forte dipendenza dalle importazioni internazionali. Nel 2016 la quota degli scambi è salita al 148,5% del PIL (121,4% soli beni), di cui esportazioni 79,1% (62,6% soli beni) e importazioni 69,4% (58,8% soli beni). Nel 2015 gli scambi con l'estero avevano raggiunto quota 146,7% del PIL (120,7% se si considerano i soli beni), sulla quale le esportazioni di beni e servizi hanno pesato per il 77,9% (62,3% i soli beni) e le importazioni del 68,8% (58,4% solo beni). Nello stesso anno il Paese era al 10° posto tra i partner UE per quota delle esportazioni di beni e servizi sul PIL. Nel 2014, gli scambi rappresentavano poco più di 144% del PIL (119,2% solo beni), du cui le esportazioni 75,8% (61% solo beni) e le importazioni 68,4% (58,1 solo beni).

Nell'indice di apertura al commercio internazionale (Global Enabling Trade Report) 2016 la Slovenia ha recuperato 6 posizioni, piazzandosi al 32° posto (su 136 Paesi) con il punteggio di 5.0. Punti di forza evidenziati sono l'efficienza dell'amministrazione doganale (5,8 punti su 7), la disponibilità e utilizzo dell'ICT (5,4) e l’accesso al mercato locale (5,4). Principali ostacoli rilevati caratterizzano invece la disponibilità e qualità delle infrastrutture (3,6), l’accesso al mercato estero (4,5) e l’ambiente operativo (4,5). Il Governo sta aggiornando la normativa sugli investimenti, con l’obiettivo di semplificare l’ottenimento delle autorizzazioni e dei permessi e di legittimare l'espropriazione dei terreni per scopi economici strategici. L’adozione e’ attesa per il 2018.

Nel rapporto relativo all'anno 2014, la Slovenia aveva perso 5 posizioni piazzandosi al 38° posto (su 138 Paesi esaminati) con il punteggio di 4,4 punti. Nell'indice di apertura al commercio internazionale (Global Enabling Trade Report) la Slovenia aveva ottenuto nel 2012 un punteggio di 4,6 (su un massimo di 7), piazzandosi al 33° posto su 132 Paesi esaminati. Nel 2012 con un punteggio di 4,6 (su un massimo di 7) il paese si era piazzato al 33° posto su 132 Paesi esaminati. 

Ultimo aggiornamento: 07/10/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché SLOVENIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in SLOVENIA

CONSOLATO GENERALE CAPODISTRIAAMBASCIATA LUBIANA