Indici di Apertura al commercio internazionale - Global Enabling Trade Index (VIETNAM)

20122014
Val
(0 - 7)
Pos.
132 paesi
Val
(0 - 7)
Pos.
132 paesi
ETI468472
Sub indici
Accesso al mercato (25%)4,3414,234
Accesso al mercato interno ed esterno (100%)4,234
Amministrazione doganale (25%)3,594486
Efficienza dell'amministrazione doganale (33%)2,8124486
Efficienza delle procedure di import e export (33%)4,954486
Trasparenza dell'amministrazione di frontiera (33%)2,6105486
Infrastrutture di trasporto e di comunicazione (25%)4563,960
Disponibilita e qualita delle infrastrutture di trasporto (33%)3,7903,374
Disponibilita e qualita dei servizi di trasporto (33%)4,4284,450
Disponibilita ed utilizzo dell'ICT (33%)4604,164
Contesto business (25%)4,269481
Regolamentazione (50%)3,682481
Sicurezza (50%)4,964481
Fonte:
Elaborazioni Ambasciata d'Italia su dati World Economic Forum – Enabling Trade Index.
Note:
La percentuale tra parentesi indica il peso della voce nella composizione dell’indice / sub indice.
Ultimo aggiornamento: 02/05/2016^Top^
20122014
Valore (%)Valore (%)
Peso % del commercio sul PIL162
Fonte:
Elaborazione Ambasciata d'Italia su dati EIU.
Ultimo aggiornamento: 02/05/2016^Top^

OSSERVAZIONI

L’ambiziosa e determinata politica di integrazione commerciale internazionale rappresenta una delle stelle polari del percorso di crescita del Paese degli ultimi anni. L’accesso all'Organizzazione mondiale del commercio (OMC), nel 2007, ha rappresentato per il Vietnam il primo determinante passaggio di questo orientamento. Per soddisfare i requisiti di ammissione all'OMC, il Paese ha assunto importanti impegni in materia di liberalizzazione dei servizi, riduzione delle barriere agli scambi e smantellamento del sistema di aiuti alle imprese di stato.

Permangono tuttavia - prevedibilmente - difficolta’, vischiosita’ burocratiche, nonche’ resistenze all’apertura in alcuni settori tuttora protetti quali il commercio al dettaglio (si pensi all’obbligo di superare l’ENT-Economic Need Test per l’apertura di outlets, che la firma dell’EU-Vietnam FTA potrebbe rimuovere a beneficio degli operatori EU), l’automotive, il farmaceutico, il campo dei prodotti alcolici e a base di tabacco.

Lo straordinario, innegabile successo del percorso di integrazione commerciale internazionale compiuto dal Vietnam a seguito dell’accesso al WTO e’ stato ripercorso dal DG dell’organizzazione in occasione della missione effettuata a Hanoi (15/04/2016). Il Vietnam, che oggi fa parte del novero WTO dei 35 maggiori esportatori, ha potuto beneficiare dal 2007 ad oggi di 3.6 miliardi di $ grazie al programma di assistenza WTO Aid for Trade Initiative.

Gli ultimi sviluppi della partecipazione vietnamita all’organizzazione includono la ratifica del “Trade Facilitation Agreement” (dicembre 2015), che in base alle previsioni del DG Azevedo assicureranno al Paese un contrazione dei costi di business pari al 20% e la prossima prevista ratifica da parte del Vietnam del Protocollo di emendamento TRIPS (ottobre  2016).

Per un piu’ ampio inquadramento della strategia di integrazione commerciale del Vietnam, consultare la sezione “WTO, accordi regionali e aliquote tariffarie”

Ultimo aggiornamento: 02/05/2016^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché VIETNAM Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in VIETNAM

AMBASCIATA HANOICONSOLATO GENERALE HO CHI MINH CITY