Indici di Global Competitiveness e Libertà Economica (SLOVENIA)

201620172018
Val
(0 - 100)
Pos.
138 paesi
Val
(0 - 100)
Pos.
137 paesi
Val
(0 - 100)
Pos.
140 paesi
GCI4,4564,54869,6235
Sub indici
Requisiti di base ( %)5,1385,135
Istituzioni (25%)4,1584,15663,0835
Infrastrutture (25%)4,8394,83976,9135
Ambiente macroeconomico (25%)4,9585,2401001
Salute e Istruzione Primaria (25%)6,5166,51491,6434
Fattori stimolatori dell'efficienza ( %)4,3544,453
Alta Istruzione e Formazione professionale (17%)5,4225,42473,4729
Efficienza del mercato dei beni (17%)4,6424,64063,0627
Efficienza del mercato del lavoro (17%)4,1854,18263,3743
Sviluppo del mercato finanziario (17%)3,21183,410662,2960
Diffusione delle tecnologie (17%)5,2355,43565,6143
Dimensione del mercato (17%)3,3843,48247,8182
Fattori di innovazione e sofisticazione ( %)4,1374,237
Sviluppo del tessuto produttivo (50%)4,2484,44170,2924
Innovazione (50%)3,93343557,9328
Fonte:
Elaborazioni Ambasciata d'Italia e Agenzia ICE Lubiana su dati World Economic Forum – Global Competitiveness Index.
Note:
La percentuale tra parentesi indica il peso della voce nella composizione dell’indice / sub indice.
Ultimo aggiornamento: 03/04/2019^Top^
201620172018
Val
(0 - 100)
Pos.
186 paesi
Val
(0 - 100)
Pos.
186 paesi
Val
(0 - 100)
Pos.
186 paesi
Indice di Liberta Economica59,29759,29765,558
Fonte:
Elaborazioni Ambasciata d'Italia e Agenzia ICE Lubiana su dati The Heritage Foundation – Index of Economic Freedom.
Ultimo aggiornamento: 03/04/2019^Top^

OSSERVAZIONI

Nella classifica del Global Competitiveness Index di ottobre 2018, la Slovenia balza al 35° posto sui 140 Paesi esaminati dal Word Economic Forum di Ginevra, con un punteggio di 69,6 su un massimo di 100, preceduta di poco dall’Italia, al 31° posto con 70,8. Le valutazioni migliori riguardano la stabilità macroeconomica (100 punti su 100), la sanità (91,6), le infrastrutture (76,9), l’abilità della forza lavorativa (73,5) e il dinamismo professionale (70,3): Quelle meno favorevoli invece sono relative alle dimensioni del mercato (47,8 punti) ed alla capacità d’innovazione (57,9).

Nel 2019 il Paese si è collocato al 58° posto su 180 paesi esaminati nelle analisi relative alla libertà economica della Heritage Foundation, con un punteggio generale di 65,5 migliorando di 0,8 punti rispetto al 2018 e superando diversi i Paesi non solo dell’area (la Serbia ad es. si colloca al 69° posto, la Bosnia all’83°, la Croazia all’86° e il Montenegro al 92° posto) ma anche dell’Europa Occidentale (Portogallo 62°, Francia 71° e la stessa Italia all’80°). Sono migliorati i criteri relativi alla spesa pubblica, alla salute fiscale, all’integrità del Governo, mentre più indietro restano la tutela dei diritti di proprietà intellettuale, l’efficienza degli organi giudiziari e la libertà economica, monetaria e lavorativa. Le maggiori sfide del nuovo governo saranno la privatizzazione della maggiore banca slovena e la necessità di riforme del sistema sanitario e pensionistico.

Il piano governativo di aumentare le tasse e la spesa pubblica potrebbe correre il rischio di danneggiare le misure di risanamento del bilancio adottate dal precedente governo per garantire la stabilità delle finanze pubbliche a lungo termine. Alcune carenze istituzionali continuano a minare le prospettive di sviluppo economico a medio-lungo termine. In particolare, il sistema giudiziario rimane poco efficiente e vulnerabile e la corruzione continua a essere percepita come diffusa.

Ultimo aggiornamento: 03/04/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché SLOVENIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in SLOVENIA