Cosa vendere


Macchinari e apparecchiature

La Lituania è un notevole mercato di sbocco per la meccanica strumentale di provenienza estera. Nel 2012 la Lituania ha importato meccanica strumentale (VD 84) per un valore di €1802,5mln rispetto ai €1095,2mln del 2004 anno dell’accesso all’UE, segnando un netto recupero rispetto al minimo del 2009 (€1018,6mln) e superando il picco del 2007 (€1778,9mln).

Anche l’export italiano in Lituania è caratterizzato dalla prevalenza di beni strumentali e intermedi, essendo l'Italia per la Lituania soprattutto un fornitore di tecnologia. Il macrocomparto dei Macchinari e Apparecchiature è infatti stabilmente la principale voce delle esportazioni italiane verso la Lituania (€137,7mln nel 2011 e €137,6 nei primi 11 mesi del 2012 miglior risultato di sempre fatto salvo il picco precrisi del 2008 pari a € 152,2mln).

Per quanto riguarda la meccanica strumentale le imprese italiane, anche di media e piccola dimensione, possono fornire al mercato lituano macchinari tecnologicamente più avanzati di quelli ivi presenti, soprattutto per alcuni comparti quali:

  • l’industria della lavorazione del legno e l'industria del mobile in genere;
  • l’industria della lavorazione delle materie plastiche e gomma;
  • l’industria dell'imballaggio e del confezionamento;
  • l’industria alimentare;
  • l'industria elettronica.

Principali aziende del settore

UAB SYSTEMAIR
Fatturato: Da 20 a 25 milioni di €
Sito Internet: www.systemair.lt
Contatti: LINU G. 101
11301 Ukmerges M.
UAB AMALVA
Fatturato: Da 20 a 25 milioni di €
Sito Internet: www.amalva.lt
Contatti: Ozo G.10
08200 Vilniaus M.
UAB KITRON
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: www.kitron.com
Contatti: Taikos Pr. 151
52119 Kauno M.
UAB SALDA
Fatturato: Da 20 a 25 milioni di €
Sito Internet: www.salda.lt
Contatti: Ragaines G. 100
78109 Siauliu M.
AB UMEGA
Fatturato: Da 20 a 25 milioni di €
Sito Internet: www.umega.lt
Contatti: Metalo G.5
28216 Utenos M.


Prodotti alimentari

La Lituania ha la più numerosa popolazione fra le tre Repubbliche Baltiche e,  nonostante la crisi e la conseguente contrazione dei consumi, legate al generale quadro sfavorevole che colpisce anche i principali partner commerciali del Paese, quello lituano rimane un mercato potenzialmente vantaggioso per l’export settoriale italiano.

Nel mercato enogastronomico lituano si registra una tendenza interessante e cioè la sempre maggiore richiesta di prodotti gastronomici gourmet/prodotti di qualità e un crescente interesse verso la dieta mediterranea nonché verso la cultura enogastronomica in generale. Negli ultimi anni in Lituania si è andata creando una nuova nicchia di consumatori legata a detta tendenza e, malgrado la crisi iniziata nel 2008, questa fascia di mercato sembra avere delle buone prospettive: entrano sul mercato nuovi operatori, diventano sempre più numerosi i negozi specializzati in cibi gourmet, si introducono nuove referenze. Molti operatori del settore enologico, affermatisi come importatori e commercianti di vini, ampliano la loro offerta con olio di oliva extravergine, formaggi, salumi ed altre ricercatezze. Questi prodotti trovano sempre più spazio anche presso la GDO, spinta a proporre ai propri clienti una scelta più diversificata, in quanto i consumatori stanno diventando più esigenti. Tale tendenza apre il mercato anche ai produttori italiani minori, realtà familiari, specializzate nella produzione di prodotti tipici. Il crescente interesse verso prodotti alimentari di qualità è legato anche al sempre più diffuso interesse verso una alimentazione sana, perciò nel mercato nei prossimi anni dovrebbero trovare sempre più spazio anche i prodotti biologici.

Le possibilità di essere presenti e/o espandersi su questo mercato sarà legata all’ offerta di prodotti di sempre migliore qualità e dal buon rapporto qualità-prezzo nonché alla capacità di essere percepiti dai propri partner commerciali come più affidabili rispetto ai produttori dei Paesi concorrenti.


Principali aziende del settore

UAB ROKISKIO PIENAS
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.rokiskio.com
Contatti: Pramones G.8
28216 Utenos
UAB MARIJAMPOLES PIENO KONSERVAI
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.milk.lt
Contatti: Kauno G. 114
68108 Marijampoles M.
AB ZEMAITIJOS PIENAS
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.zpienas.lt
Contatti: 35, Sedos Str.
87101 Telsiai
AB PIENO ZVAIGZDES
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.pienozvaigzdes.lt
Contatti: 125, Laisves Ave.
06118 Vilnius
ROKISKIO SURIS AB
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.rokiskio.com
Contatti: 3, Pramones Str.
42150 Rokiskis


Bevande

VINO

In Lituania la quota dei vini nel segmento delle bevande alcoliche é in rapida crescita e, negli ultimi anni, si nota che  la domanda del mercato degli alcolici si indirizza sempre più verso prodotti di migliore qualità e di produzione, dimostrando  che i gusti e le tradizioni  lituane si sono notevolmente modificati.

Durante gli ultimi due decenni l‘assortimento di bevande alcoliche, sia di produzione lituana che importate, presenti sul mercato si è notevolmente ampliato. Nel periodo estivo i lituani prediligono birra e sidro, nei mesi freddi preferiscono il vino. Secondo gli esperti, la rapida crescita del consumo di sidro, cocktails e vino testimonia un cambiamento dei gusti dei consumatori che preferiscono sempre più bevande a minor tasso alcolico. Si osserva cioè un cambiamento delle abitudini di consumo di alcool ricalcate su modelli dell’Europa occidentale.

Tra i prodotti ricercati dal consumatore lituano, soprattutto dalle classi media e abbiente, cominciano a prevalere i vini secchi. Sta cambiando inoltre la scelta di vini dolci e di spumanti, in quanto ultimamente la domanda si indirizza verso prodotti di qualità più elevata rispetto al passato. La cultura del consumo durante i pasti di vini di qualità vive un forte sviluppo, soprattutto nelle grandi città.

In generale un criterio importante nella scelta del vino da parte del consumatore continua ad essere il prezzo. Il prezzo medio viene praticato nei punti vendita dalla GDO è di circa 10,00 €/L, con una concentrazione di circa l’80% del venduto nella fascia di prezzo fino a 5,00 €/L.


Principali aziende del settore

AB STUMBRAS
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Sito Internet: www.stumbras.lt
Contatti: 7, K.bugos Str.
44328 Kaunas
UAB BOSLITA IR KO
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Sito Internet: www.boslita.lt
Contatti: Europos Prospektas 40
46368 Kauno M.
AB VOLFAS ENGELMAN
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Sito Internet: www.volfasengelman.lt
Contatti: Kaunakiemio G.2
44354 Kauno M
UAB KALNAPILIO - TAURO GRUPE
Fatturato: Da 35 a 40 milioni di €
Sito Internet: www.kalnapilis.lt
Contatti: Taikos Al.1
35147 Panavezio M
UAB SVYTURYS - UTENOS ALUS
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.svyturys.lt
Contatti: Pramones G.12
28500 Utenos
Note: In posesso da Carlsberg A/S


Articoli di abbigliamento (anche in pelle e in pelliccia)

Negli anni recenti in Lituania il trend al rialzo dei salari reali, la tendenza all’espansione della classe media e la presenza, seppur contenuta, di una classe medio-alta, insomma una consistente domanda interna, hanno formato uno scenario favorevole per la richiesta di beni di consumo d’importazione. Il miglioramento della capacità di spesa del consumatore lituano ha determinato – almeno fino alla recente crisi – un incremento della spesa per gli abiti di marca, di livello alto, a favore delle quali il consumatore pare disponibile a rinunciare agli abiti ‘no brand’ acquistati nei piccoli punti vendita, in supermercati e mercati.

Ciò premesso occorre notare come la Lituania rimanga un esportatore netto di abbigliamento; le importazioni sono riferite soprattutto a prodotti successivamente commercializzati, mentre un’alta percentuale dell’export lituano riguarda prodotti finiti, confezionati p/c terzi ovvero p/c di quelle ditte che hanno effettuato investimenti in Lituania, ma fanno capo a realtà ubicate in Germania, Gran Bretagna, Svezia, Danimarca, etc. (si tratta cioè di trasferimenti interaziendali).

Per quanto attiene alla composizione dell’import possiamo dire che più del 50% dell’abbigliamento importato è diretto ad un target basso di consumatori; meno del 50% ad un target medio-alto, e l’offerta italiana rientra per lo più in tale segmento.

L’Italia, con un export in valore verso la Lituania in costante crescita dopo l’adesione della repubblica baltica all’UE (passato da € 15,7mln nel 2004 a €90,4 mln nel 2011), rimane un leader assoluto tra i fornitori esteri di abbigliamento. La posizione dell’Italia è sempre stata piuttosto solida e negli ultimi anni sono state aperte molte piccole boutiques di moda italiana; anche i centri commerciali di recente apertura dichiarano di essere orientati ad accogliere dei negozi di moda italiana.  

Da notare infine che nel corso degli anni precedenti la crisi economica il volume dell’import di abbigliamento era cresciuto in maniera assai rilevante non solo grazie al miglioramento delle condizioni socio-economiche della popolazione, ma anche in virtù dell’apertura di numerosi nuovi canali di vendita, in primo luogo di numerosi centri commerciali. Una tendenza che – al netto delle scosse congiunturali – probabilmente si confermerà offrendo interessanti prospettive per i produttori di abbigliamento di qualità.


Principali aziende del settore

UAB LTP
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.l-t-p.com
Contatti: Neries Krantine 16
48402 Kauno M.
UAB DEVOLD
Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
Sito Internet: www.devold.lt
Contatti: Paliuniskio G. 15
35114 Panevezio M.
AB UTENOS TRIKOTAZAS
Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
Sito Internet: www.utenostrikotazas.lt
Contatti: 122,Basanaviciaus Str.
28124 Utena
AD AUDIMAS
Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
Sito Internet: www.audimas.lt
Contatti: Raudondvario Pl.80
47182 Kauno M
UAB MLI
Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
Sito Internet: www.mli.lt
Contatti: Draugystes G. 15B
51128 Kauno M.


Costruzioni

Il settore costruzioni in Lituania, dopo un declino negli anni ’90, è stato uno dei fattori più dinamici della crescita economica registrata negli anni 2000, anche se il boom edilizio ha riguardato soprattutto i principali centri urbani. Lo scoppio della c.d. bolla immobiliare nel 2008/2009 ha ovviamente avuto un notevole impatto sul settore (che prima della crisi nel 2007 rappresentava oltre il 10% del PIL) nonostante l’effetto anticongiunturale dei fondi UE.

Il settore mostra comunque segni di ripresa nel comparto delle costruzioni per edifici non residenziali ed in quello correlato alla realizzazione delle infrastrutture ambientali.

Di notevole interesse sono inoltre gli investimenti volti alla ristrutturazione di edifici ed abitazioni miranti ad un risparmio energetico - soprattutto per il riscaldamento -  in considerazione della notevole dispersione termica di questi (ca. 27.000 unità) rispetto agli edifici di nuova generazione.

Le aziende di costruzione edile lituane, assieme alle aziende di progettazione, stanno infine lavorando su progetti di “casa passiva”, in cui l'energia necessaria a pareggiare il bilancio termico dell'edificio è principalmente fornita con sistemi non convenzionali. L’efficacia di una casa passiva è basata sull’isolamento termico dell’edificio che richiede, prima di tutto, l’uso di idonei materiali e tecnologie per il rivestimento delle mura, nonché di finestre e porte prodotte con tecnologie moderne. Si tratta, anche in questo caso, di comparti in cui i fornitori italiani (già forti, ad esempio, in settori quali i materiali edili in ceramica) possono ricercare rilevanti opportunità. 


Principali aziende del settore

UAB LITCON
Fatturato: Da 25 a 30 milioni di €
Sito Internet: www.litcon.lt
Contatti: Islandijos G.4
01117 Vilniaus M
AB MONTUOTOJAS
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Sito Internet: www.montuotojas.lt
Contatti: Naugarduko G. 34
03228 Vilniaus M
UAB MITNIJA
Fatturato: Da 30 a 35 milioni di €
Sito Internet: www.mitnija.lt
Contatti: Palemono G.3
52159 Kauno M.
AB YIT KAUSTA
Fatturato: Da 35 a 40 milioni di €
Sito Internet: www.yit.lt
Contatti: Naglio G.4A
52600 Kauno M
UAB VETRUNA
Fatturato: Da 45 a 50 milioni di €
Sito Internet: www.vetruna.lt
Contatti: Lvovo G.25
09320 Vilniaus M.


Ultimo aggiornamento: 27/02/2013^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché LITUANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in LITUANIA

AMBASCIATA VILNIUS