Dove investire


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

 IL SISTEMA ELETTROENERGETICO della Repubblica di Macedonia è composto da impianti di produzione, sistema di trasmissione di energia elettrica, impianti di trasformazione, sistema di distribuzione e consumatori. Le risorse termoenergetiche non sono il punto forte della Macedonia: l’unico combustibile fossile presente in Macedonia è il carbone, della categoria ligniti giovani. Risorse idroenergetiche: l’acqua è una delle risorse più economiche per la produzione di energia elettrica ed è la fonte rinnovabile più importante per il sistema energetico macedone. Considerando la limitatezza delle risorse geologiche in Macedonia, e soprattutto per la configurazione geologica del terreno e le condizioni climatiche favorevoli, lo sfruttamento del potenziale idrico è di importanza vitale per lo sviluppo del settore energetico in Macedonia e dell’economia in generale. Tuttavia, oggi viene sfruttato soltanto il 26,6% del potenziale idroelettrico presente in Macedonia. Il sistema produttivo elettroenergetico macedone è composto dai seguenti impianti: Centrali termoelettriche - capacità installata totale 1.010 MW pari al 49,19% della capacità installata totale Grandi centrali idroelettriche (>10 MW) - capacità installata complessiva 603,2 MW, pari al 29,38% del totale - Piccole centrali idroelettriche - 70 piccole centrali idroelettriche (dati ottobre 2016), con capacità installata complessiva di 65,3 MW e produzione annua programmata di 232.649 MWh. Impianti combinati (cogenerativi) - capacità installata complessiva 287 MW pari al 13,98% del totale Centrali eoliche - Parco eolico di Bogdanci, capacità installata totale 36,8 MW pari a 1,79% del totale macedone. Centrali fotovoltaiche - 102 centrali fotovoltaiche sono allacciate al sistema distributivo, con capacità installata complessiva di 16,71 MW (dati dicembre 2016) Centrali elettriche a biogas - tre centrali a biogas con capacità installata complessiva di 3,99 MW La capacità installata complessiva di tutti gli impianti allacciati alla rete di trasmissione e di distribuzione ammonta a 2.053,25 MW (dati di fine 2015). Sistema di trasmissione, gestito dalla società statale MEPSO, funziona a livelli di tensione di 400 kV e 110 kV. Il sistema di trasmissione macedone è collegato con i sistemi dei Paesi confinanti tramite cinque reti di interconnessione: due verso la Grecia, una verso l’Albania, una verso il Kosovo e una verso la Serbia. La rete di interconnessione con il sistema di trasmissione dell’Albania è in fase di costruzione e con la sua prossima realizzazione sarà completato il collegamento energetico dei sistemi di trasmissione dei Paesi lungo il corridoio VIII - Italia, Albania, Macedonia e Bulgaria. Il sistema per la distribuzione dell’energia elettrica nella repubblica di Macedonia consiste in una rete dalla lunghezza complessiva di 27.385 km (dato 2015), di cui la maggior parte è di proprietà della società EVN Skopje (solo 170 km di rete sono gestiti dalla società AD ELEM, filiale Energetica) Il mercato di energia elettrica: I prezzi e le condizioni per la compravendita dell’energia elettrica sul mercato regolamentato sono stabiliti dalla Commissione per l’energia.

Si stima che il potenziale di consumo di gas naturale nel 2025 raggiungerà 1700 milioni di m3 l’anno, di cui 600 milioni di m3 /anno per le utenze private e l’industria, e 1.100 milioni di m3 / anno per il settore energetico. La metanizzazione delle aree urbane sarà affidata alle società selezionate con la formula di PPP (partenariato pubblico privato).

E’ divisa in tre progetti separati, per ambiti territoriali: Zona 1 - Skopje e comuni limitrofi (valore stimato 98,4 mln€), Zona 2 – comuni del Centro-Est (valore stimato 27,5 mln€) e Zona 3 – comuni dell’Ovest del Paese (valore stimato 22,2 mln€). La concessione avrà una durata di 30 anni e comprende: la costruzione della rete secondaria di distribuzione di gas naturale; la realizzazione degli allacciamenti e le connessioni con l'utente finale, compresi contatori; la distribuzione/fornitura di gas naturale ai clienti finali; la manutenzione e lo sviluppo del sistema di distribuzione e dell’infrastruttura. A marzo 2017 sono state avviate le attivate le attività di preselezione e le imprese sono state invitate a manifestare l’interesse per partecipare al dialogo competitivo.


Principali aziende del settore

ELEM
Sito Internet: http://www.elem.com.mk/
Contatti: ELEM
ul.11 Oktomvri 9
Skopje
tel. 389 (0) 2 3149 149
Note: Società pubblica per la produzione di energia elettrica
MEPSO
Sito Internet: http://www.mepso.com.mk/
Contatti: MEPSO
ul. Orce Nikolov bb
Skopje
tel. 389 (0)2 3 149 093
Note: MEPSO (Electricity Transmission System Operator of Macedonia)
Agenzia Statale per l'Energia
Sito Internet: http://www.ea.gov.mk/
Contatti: Agenzia Statale per l'Energia
ul. Orce Nikolov bb
Skopje
tel. 389 (0) 2 3230 300
MER - Macedonian Energy Resources
Sito Internet: http://mer.com.mk/
Contatti: MER
Maksim Gorki, 13, 1/3
Skopje
tel. +389 2 6090137
EVN Macedonia
Sito Internet: http://www.evn.mk
Contatti: EVN Macedonia
bul. ASNOM bb
Skopje
tel. 389(0)2 3205 000
TE-TO
Sito Internet: http://www.te-to.com.mk/
Contatti: TE-TO
ul.Londonska bb
Skopje
tel. 389 (0) 2 32 03 800


Costruzioni

NEL SETTORE DELLE INFRASTRUTTURE i principali progetti previsti per il prossimo periodo riguardano la rete stradale e la rete ferroviaria lungo i due corridoio principali, l’VIII e il X.

La ricostruzione della rete autostradale lungo il corridoio X è in fase finale, come anche buona parte del corridoio VIII. Mentre una parte della rete restante è in corso di costruzione, sulle seguenti tratte si prevede prossimamente l’avvio delle attività:

Bretella Corr. X-d, Autostrada Gradsko – Prilep Ricostruzione ed ampliamento ad autostrada, due parti sono già in costruzione, rimane la terza, Prilep – Raec, lunghezza 8km, costo stimato 6mln€. 

Corridoio VIII direzione Bulgaria: Su tutta la lunghezza del ramo Est del corr. VIII rimangono da completare (ristrutturazione e ampliamento) ancora due tratte. Entrambi i progetti sono finanziati con fondi IPA e BERS.

Kriva Palanka – Deve Bair: Ricostruzione ed ampliamento dell’ultima parte del collegamento con la Bulgaria: 13,5 km, costo totale progetto 16,4 mln€.

Tratto autostradale Kumanovo Stracin – ristrutturazione, lunghezza 15,2km.

Corridoio VIII direzione Albania: Autostrada Gostivar – Kicevo. Si tratta della costruzione di una nuova autostrada, lunghezza complessiva circa 42km, costo stimato cca 350 mln€. E’ divisa in tre parti. Per due di queste la copertura finanziaria è assicurata (BERS + IPA2). Per la terza parte il finanziamento non è ancora definito. Nel 2019 saranno avviate le procedure per le seguenti due tratte:

Gostivar – G.Gjonovica, valore stimato 100 mln€

Bukojcani – Kicevo 12km, valore stimato 100 mln€

Collegamento con Kosovo – autostrada Skopje – Blace: Costruzione di nuova autostrada, lunghezza circa 15km, costo stimato 100mln€. Attualmente è in corso la predisposizione della documentazione progettuale che sarà pronta nel terzo trimestre del 2019. Seguiranno i lavori di costruzione.

Tutte le tratte citate fanno parte della Network SEETO (Core e Comprehensive) e saranno realizzate con contributi IPA/WB6/WBIF e prestiti BERS.

Anche la costruzione della rete ferroviaria è in fase avanzata, per quanto riguarda il ramo est del corridoio VIII e la bretella del Corridoio X: il progetto di ripristino del ramo della rete ferroviaria lungo il Corridoio VIII, la parte che collega la Macedonia del Nord alla Bulgaria, il cui valore è stimato in circa 500 milioni di Euro è in fase di realizzazione.  Nel mese di ottobre si è conclusa la gara di prequalifica per la costruzione della seconda tratta Kumanovo – Beljakovce (valore stimato 150 milioni di euro circa); seguirà la gara d’appalto e l’inizio dei lavori di costruzione, presumibilmente nella primavera del 2019.  Rimangono da completare:

Corridoio VIII direzione Bulgaria: Terza tratta, Kriva Palanka – Deve Bair: Valore stimato circa 340 milioni di euro, finanziamento IPA (grant di 70 mln€ e prestito BERS). Previsione avvio procedure (invito alla prequalifca) entro la prima metà del 2019.

Corridoio VIII direzione Albania: nuova linea, Kicevo  Lin: Costruzione ex novo di una linea elettrificata a binario unico da Kicevo a Lin, la località di frontiera, per una lunghezza di 63 km. Il costo complessivo è stimato intorno ai 500 mln di Euro. Copertura finanziaria non ancora definita.

Progetti complementari: Le opportunità per le aziende italiane nel settore infrastrutture non si limitano ai soli lavori di progettazione e costruzione: Il mercato è aperto ai prodotti e al know-how italiani soprattutto nei settori sicurezza stradale e segnaletica, che nel prossimo periodo saranno tra le priorità considerando che il processo di integrazione europea prevede l’adeguamento agli standard europei in materia di sicurezza stradale. Per maggiori informazioni relative ai progetti in corso e quelli in fase di programmazione consultare l’apposita Scheda sul settore infrastrutture, scaricabile a titolo gratuito, dal sito internet di ICE Skopje


Principali aziende del settore

TORUS INZENERING
Contatti: Bul. Oktomvriska Revolucija, 18
kompleks MIDA
Skopje
Tel/Fax: 389 2 3110848
E-mail: torus.inzt@gmail.com
DGT Zikol Dooel
Sito Internet: www.zikol.com.mk
Contatti: M.T.Gologanov, 130
Skopje
Tel. +389 2 3122410
E-mail: zikol@t-home.mk
ADORA ENGINEERING
Sito Internet: http://mk.adora.com.mk/
Contatti: ADORA ENGINEERING
Orce Nikolov 182a
Skopje
tel. 389 2 30 93 200/ 389 2 30 93 201/ 389 2 30 93 909
BETON
Sito Internet: http://www.beton.com.mk/
Contatti: BETON
Jurij Gagarin 15
Skopje
tel. 389 2 5513 700/ 389 2 3080 888
GRANIT
Sito Internet: http://www.granit.com.mk/
Contatti: GRANIT
Dimitrie Cupovski 8
Skopje
tel. 389 2 3218 700
Beton Stip AD
Sito Internet: www.betonstip.com.mk
Contatti: Vanco Prke 119
Stip
tel. +389 32 390466
e-mail: info@betonstip.com.mk
REMIS
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Contatti: Partizanska, 1
Ohrid
Tel: 389 46 265568
Fax: 389 46 266341
E-mail: remis1@t-home.mk


Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura

La Macedonia del Nord è un paese tradizionalmente agricolo, il 48% del territorio (1.120.213 ettari) è costituito da terreni fertili e non inquinati. Circa il 20% dei terreni sono di proprietà dello stato. Secondo la normativa vigente i terreni agricoli statali non possono essere oggetto di vendita, ma possono essere assegnati in concessione (da 15 a massimo 50 anni) a persone fisiche o giuridiche nazionali e a persone giuridiche straniere.

Le condizioni climatiche favorevoli facilitano la coltivazione di frutta e verdura, anche in serra, l’apicoltura e allevamento del bestiame. Produzione annua: Cereali (grano, segale, orzo, avena, mais, riso) - 117 008 tonnellate; Colture industriali (tabacco, girasole)- 35 034 tonnellate; Verdure – 853 680 tonnellate; Frutta – 200 582 tonnellate Uva – 235 104 tonnellate di cui 210 000 vengono utilizzate per la produzione di vino, 90% della produzione è esportata in Europa, circa 20 tipi di vitigni coltivati, con prevalenza delle varietà autoctone, Vranec e Smederevka. Tra i vini rossi si annoverano: Pinot Noir, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, mentre i bianchi includono: Chardonnay, Muscat Ottonel, Riesling, Semillion e Sauvignon Blanc. Il vino è prodotto in 80 cantine vinicole con la capacità installata di 2.144.847 hl e produzione annua di 90 milioni di ettolitri. L’Italia risulta tra i primi acquirenti di funghi porcini e di carne d’agnello.

Accesso ai mercati esteri: Membro dell’ OMC dal 2003; Accordo di libero scambio con l’UE come parte del SAA (il commercio con il vino è definito dal Protocollo addizionale per il vino); Membro di CEFTA dal 2006 Accordi di libero scambio con la Turchia e l’Ucraina.

Opportunità per le imprese italiane: Esportazione di know-how e tecnologia moderna; Acquisto di materie prime tra prodotti ortofrutticoli, tabacco e frutti di bosco; Condizioni favorevoli per insediamenti produttivi nell’industria conserviera.  

L’Unione Europea destina un importo sostanzioso allo sviluppo rurale e al sostegno dell’agricoltura attraverso i fondi di assistenza di preadesione, che per il settore agricolo sono definiti nei programmi IPARD.   Il budget previsto per il secondo programma Ipard ammonta a 60 milioni di euro e viene erogato sotto forma di contributo che può arrivare a coprire fino al 65% dell’importo dell’investimento, offrendo in questo modo il supporto di progetti di un valore complessivo di 133 milioni di euro. 


Principali aziende del settore

TIKVES AD
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.tikves.com.mk
Contatti: TIKVES AD
UL.29 Noemvri n.1430
Kavadarci
T. 389 43 414 024
BOVIN AD
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.bovin.com.mk
Contatti: BOVIN AD
Industrial zone
1440 Negotino
T. 389 43 365 322
ORANZERII HAMZALI
Sito Internet: http://www.adoranzerii-hamzali.com.mk/
Contatti: ORANZERII HAMZALI
s. Hamsali bb
Comune Bosilevo
tel. 389 (0) 34 375 884
ZIK BREGALNICA
Contatti: ZIK BREGALNICA
ul. Ilindenska bb
Vinica
tel. 389 (0)33 363 852
VIPRO
Sito Internet: http://www.vipro.com.mk/
Contatti: VIPRO
ul. Hristo Tatarcev 69
Skopje
tel. 389 (0) 2 2783 068
ul. Monski pat bb.
Gevgelija
tel. 389 (0) 34 211 917
BONUM
Sito Internet: http://www.bonum.com.mk/
Contatti: BONUM
bil. Vojvodina bb
Skopje
tel. 389 (0) 2 2551 662/ 389 (0) 2 2552 662
GEOTERMIKA-TEH
Contatti: GEOTERMIKA-TEH
Industriska zona Vasilevo
Strumica
tel. 389 (0) 34 353 973
SKOVIN AD
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.skovin.com.mk
Contatti: SKOVIN AD
UL.15 Korpus N.3
1000 Skopje
T. 389 23 145701
STOBI
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.stobi.com.mk
Contatti: STOBI
Avtopat bb
1420 Gradsko
T. 389 43 215 800


Autoveicoli, rimorchi e semirimorchi

L’automotive è uno dei settori prioritari che la Macedonia del Nord intende promuovere attraverso investimenti esteri. Lo sviluppo del settore, oltre che dalle agevolazioni fiscali, e’ favorito dalla vicinanza alle piattaforme produttive in Europa Centrale e Turchia, dall’abbondanza della mano d’opera qualificata a costi competitivi e dall’accesso libero ed esentasse ad un mercato di 650 milioni di consumatori. Il settore vanta una lunga tradizione e buona base di subfornitori di componenti auto: componentistica elettronica, componentistica elettrica, prodotti di sicurezza, parti di carrozzeria, accessori in generale. Negli ultimi 5 anni il Governo sta cercando di creare a tutti gli effetti un distretto automobilistico nella zona franca di Skopje, attirando investimenti da parte di alcune multinazionali del settore: vi e’un notevole interesse per investimenti produttivi nelle zone franche da parte di diverse società multinazionali quali: Johnson Controls (USA), Johnson Matthey (GB), Van Hool (Belgio), Teknohose (Italia), Kromberg & Schubert (Germania),Lisa Dräxlmaier GmbH (Germania), Kemet Electronics (Turchia), Motherson Group (India), prevalentemente specializzate nel settore automotive. Considerando la base produttiva del Paese in questo settore, per le imprese italiane esistono buone opportunità d’investimento nei seguenti comparti: -Prodotti di sicurezza: cinture, airbag, sistemi di monitoraggio della pressione, ecc. -Prodotti elettrici: cavi, motori, circuiti stampati, ecc. -Componenti in gomma e plastica -Fodere in tessile e cuoio per la parte interna (sedili, volanti, dashboard, ecc.)   Per maggiori informazioni consultare la pubblicazione settoriale dal sito dell’Agenzia per gli investimenti oppure contattare l’associazione di produttori: www.acm.org.mk. 


Principali aziende del settore

TAB MAK
Sito Internet: www.tab-mak.mk
Contatti: TAB MAK
ul. Miro Baraga bb
Probishtip
Tel: 389(0)32 481 501
BRAKO
Sito Internet: http://www.brako.com.mk
Contatti: BRAKO
ul. Majakovski 3/M2
Skopje
Tel: 389 (2) 3215 062/ 389 (2) 3215 063/ 389 (2) 3229 855
AMAK SP
Sito Internet: http://www.amac.com.mk
Contatti: AMAK SP
15-ti Korpus 89
Ohrid
Tel: 389(0)46 263 781
JOHNSON MATTHEY
Sito Internet: http://ect.jmcatalysts.com/index.asp
Contatti: JOHNSON MATTHEY
TIDZ SKOPJE 1
Ilinden
Tel: 389(0) 2 3251 301
JOHNSON CONTROLS
Sito Internet: http://www.johnsoncontrols.com/content/mk/mk.html
Contatti: JOHNSON CONTROLS
free economic zone Bunardzik p.fax 518
Skopje
tel. 389 (0) 2 3202 222


Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di trattamento dei rifiuti e risanamento

NEL SETTORE AMBIENTE sono in corso alcuni importanti progetti, grazie al sostegno dei fondi IPA e dei donors bilaterali.

Nel settore ACQUE ci sono interventi di ampliamento di reti fognarie e di sistemi per la raccolta delle acque reflue, nonché costruzioni di stazioni di depurazione in diverse città, comprese Tetovo, Bitola, Kicevo e Skopje. In questi progetti le opportunità riguardano le aziende di costruzione specializzate nel settore, produttori di impianti per la depurazione e società di ingegneria per la progettazione e la supervisione dei lavori.

Il progetto per la costruzione di un impianto di trattamento delle acque reflue per la città di Skopje si svolgerà in parallelo con la fase finale dell’ampliamento del collettore (lavori in corso, iniziati a luglio 2018) e secondo gli impegni presi dovrebbero iniziare prima della fine del 2020 (il valore dei lavori dovrebbe superare 100 milioni di euro). Sono in pipeline anche altri progetti per l’ampliamento di reti fognarie e costruzione di impianti per il trattamento di acque reflue in numerose città sul territorio macedone, gestiti per lo più dalle amministrazioni locali e cofinanziati nell’ambito del programma IPA2.

Nel settore RIFIUTI i programmi di sviluppo del settore ambiente prevedono diversi interventi nel campo della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti solidi, adottando il concetto di sistemi regionali, nella maggior parte con la formula di partenariato pubblico privato. Pertanto, nei prossimi mesi si procederà con la ricerca di operatori privati interessati a gestire in concessione cinque discariche regionali delle seguenti regioni: Polog, Sud-Ovest, Sud-Est, Vardar e Pelagonija. Per la costruzione invece della discarica che servirà le regioni Est e Nord-Est è già disponibile un finanziamento nell’ambito del programma IPA2.


Principali aziende del settore

REHAU
Sito Internet: http://www.rehau.com/MK_mk/
Contatti: REHAU
ul. Prvomajska 7 bb
Skopje
tel. 389 (0) 2 2402 670
UNIPLAST BK
Sito Internet: http://www.uniplast.com.mk/
Contatti: UNIPLAST BK
industriska zona bb
Struga
tel. 389 (0) 46 780180/ 389 (0) 46 784711
EHI
Sito Internet: http://www.ehi.com.mk/
Contatti: EHI
ul. Venjamin Macukovski 28, p.fax 723
Skopje
tel. 389 (0) 2 2460 075
GRANITERM
Contatti: GRANITERM
bul. Jane Sandanski 7 lok.7
Skopje
tel. 389 (0) 2 2430 200
FLUID PROJECT
Sito Internet: http://www.fluidproject.com.mk/
Contatti: FLUID PROJECT
Sv. Kiril i Metodij 48 blok
Skopje
tel. 389 (0) 2 3130 143/ 389 (0)2 3212767


Ultimo aggiornamento: 25/04/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REPUBBLICA DI MACEDONIA DEL NORD

AMBASCIATA SKOPJE