Dove investire


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Le fonti rinnovabili hanno rappresentato quasi il 90% dell'energia prodotta in Brasile a giugno. Il Ministero delle Miniere e dell’Energia brasiliano ha reso noto che le fonti rinnovabili di energia elettrica hanno rappresentato l'81,9% della capacità di produzione installata e l'87,8% della produzione totale del paese. Secondo il bollettino di monitoraggio del sistema elettrico, divulgato dal ministero, la capacità totale installata in Brasile per la produzione di elettricità è stata pari a 160.381 megawatt (MW), considerando anche le informazioni relative alla generazione distribuita, ovvero quando la fonte di energia elettrica è collegata direttamente alla rete di distribuzione o localizzata presso lo stesso consumatore.

L’idroelettrico rimane la più grande fonte di energia del gigante sudamericano, pari al 63,7% di tutta l'energia prodotta a giugno. Segue, con il 9,1%, l'energia prodotta dalle centrali a biomassa. La biomassa è in costante crescita e conta ora 561 centrali. In Brasile vengono utilizzati diversi combustibili da biomassa per generare elettricità: carbone vegetale, rifiuti di legno, canna da zucchero, residui di riso, biogas, tallolo, erba elefante e olio di palmisti.

Gli impianti eolici hanno rappresentato l'8,1% dell'energia prodotta e gli impianti solari l'1%.

Secondo il Ministero si è registrato un aumento di 7.401 MW in termini di capacità installata. Di questi, 3.450 MW corrispondono alla generazione idroelettrica, 2.219 MW provengono da fonti eoliche, 1.365 MW da fonti solari, 524 MW da biomasse, e da fonti termiche a combustibili fossili. "Nel giro di un anno, le fonti idroelettriche hanno registrato un aumento del 3,5% della capacità installata, raggiungendo 102.228 MW. La fonte eolica è cresciuta del 20,7 per cento e corrisponde a 12.931 MW. La biomassa è aumentata del 3,7 per cento e ammonta a 14.657 MW, mentre l’energia solare, nonostante il volume totale più piccolo, è â€‹cresciuta del 577 per cento e ha raggiunto i 1.602 MW”.

Il Bollettino sottolinea inoltre che vi è stata una diminuzione dell'1,8 per cento della capacità installata delle centrali che utilizzano petrolio e lo 0,4 per cento della capacità totale delle centrali a carbone. Data: 17/08/2018 - Fonte: ECB


Principali aziende del settore

ELETROBRAS
Sito Internet: www.eletrobras.com
CPFL ENERGIA
Sito Internet: www.cpfl.com.br
CEMIG
Sito Internet: www.cemig.com.br
ENEL GREEN POWER
Sito Internet: www.enelgreenpower.com
NEOENERGIA
Sito Internet: www.neoenergia.com


Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale obbligatoria

DIFESA

SPESE MILITARI BRASILIANE IN AUMENTANO NEL 2018 - Fonte: Ministero della Difesa Brasiliana

Il Budget del Ministero Brasiliano della Difesa è cresciuto progressivamente nel corso degli ultimi 12 anni, ad un tasso medio del 5%, passando da 33 miliardi di reais nel 2015 a 92,5 miliardi di reais nel 2017, cifra pari al 1,4% del PIL, percentuale che ha oscillato tra un minimo dell’1,34% ad un massimo di 1,53%. Tra i principali progetti in programma si evidenzia il SGDC che ha l’obiettivo di fornire mezzi sicuri per la comunicazione strategica e di difesa. Il costo totale del progetto si aggira intorno ai 2 miliardi di reais, dei quali 550 milioni di reais sono stati finanziati dal Ministero della Difesa. Un altro progetto importante nel settore della Marina Militare è il PROSUB che mira a modernizzare la capacità operativa della Marina Brasiliana, con lo scopo di creare quattro sottomarini convenzionali e costruire un sottomarino a propulsione nucleare. Oltre 600 aziende locali sono state contrattate per la costruzione degli impianti e l’obiettivo è di creare posti di lavori. È previsto anche l’acquisto da parte della Marina Militare di quattro corvette classe Tamandaré, navi da guerra di medie dimensioni, il cui valore dell’investimento è stimato in USD 1,8 mld. Per quanto concerne l’Esercito il progetto SISFRON, con un finanziamento di 12 miliardi di reais, mira a fortificare la sicurezza al confine. Il Brasile ha quasi 17 mila km di frontiera, con 10 paesi sudamericani. Oltre a garantire più sicurezza, questo sistema promuoverà una crescita dell’industria brasiliana. Ultimo, ma non meno importante, il progetto KC-390. L’aeronautica brasiliana incrementerá la propria flotta di 28 aeromobili cargo nell’arco di 12 anni per un valore totale di 7,2 miliardi di reais.

BRASILE: MINISTRO DEI TRASPORTI, DOMANDA DELL’AVIAZIONE CIVILE CRESCERÀ DEL 4,6% L’ANNO IN VENT’ANNI -  Fonte: G1 - Data: 22/11/2018

Il Ministro dei Trasporti, Porti e Aviazione Civile, Valter Casimiro, ha dichiarato che la domanda del settore dell’aviazione civile in Brasile avrà una crescita annua del 4,6% nei prossimi vent’anni. Secondo il Ministro, il Brasile movimenta ogni anno circa 115 milioni di passeggeri. La crescita annua prevista dallo studio calcola un’aspettativa “ottimista di crescita economica in Brasile, che si rifletterà sul Prodotto interno lordo (Pil)”. L’analisi indica che, in caso di aumento degli investimenti per ampliare la rete aeroportuale e creare nuovi voli regolari, il tasso di crescita medio annuo potrebbe arrivare a 4,9%.  “A partire da una modifica consistente, il piano ha creato una rete di 164 aeroporti gerarchizzati per funzione, con un elevato livello di connettività. Ciò ha garantito l’accesso del 99% della popolazione brasiliana ad un aeroporto con un tempo massimo di viaggio di due ore per raggiungere lo scalo”, ha spiegato Casimiro. Il Pan, tuttavia, lancia un’allerta sul rischio che il settore possa incontrare colli di bottiglia nei prossimi anni per mancanza di investimenti. Considera l’ipotesi che la domanda possa superare la capacità di offrire il servizio aereo ai passeggeri entro il 2025 nel caso in cui non avvengano nuovi investimenti.

 


Principali aziende del settore

FINCANTIERI DO BRASIL Participações s/a
Sito Internet: www.fincantieri.com
IDS Brasil Engenharia de Sistemas Ltda.
Sito Internet: www.idscorporation.com/ids-subsidiaries/ids-brasil/t
LEONARDO COMPANY (a cui fanno capo AgustaWestland, Oto Melara, Selex) e Telespazio
Sito Internet: www.leonardocompany.com
MAGNAGHI Friuli Aerospace
Sito Internet: www.friuli.ind.br


Costruzioni

INFRASTRUTTURE

Il Brasile necessita di grandi investimenti in infrastrutture. Si stima un fabbisogno di almeno R$ 300 mld all’anno (circa 70 mld di euro) per i prossimi 10 anni allo scopo di dotare il Paese degli strumenti necessari perché possa occupare la posizione di leadership che merita. Ciò comporta dedicare circa il 5% del PIL in investimenti in infrastrutture, percentuale raggiunta soltanto negli anni 70, periodo in cui anche il settore industriale in generale subí una forte spinta. Nel 2017, escluso il settore del petrolio e gas, tale percentuale è stata calcolata in 1,69% che, anche se lontana dall’obiettivo, tenderá a crescere negli anni a venire fino a raggiungere il 2,03% nel 2030. Questo lento ma costante afflusso di capitali, con la sempre crescente partecipazione privata stimata nel 70% degli investimenti totali del settore (contro la media del 30%-40% di altri paesi del Sud America), potrá creare buone opportunità d’affari, particolarmente per le aziende subfornitrici di prodotti e servizi necessari all’implementazione di progetti di ampliamento/miglioramento nell’area dei trasporti (ampliamento/raddoppiamento di corsie, costruzione di viadotti e tunnel), distribuzione e trasmissione di energia, miglioramento dei servizi in porti ed aeroporti ecc.

EDILIZIA SOSTENIBILE

Il settore dell'edilizia sostenibile è in rapida e costante evoluzione. Esiste ora un approccio piú attento ad una progettazione che tenga conto della biocompatibilità e della sostenibilità delle costruzioni al fine di limitare gli impatti nell'ambiente. Un modello che riguarda gli edifici nuovi che devono essere realizzati nel rispetto di normative tecniche molto restrittive, e gli edifici che necessitano azioni di recupero e riqualificazione. Il passaggio ad una edilizia sostenibile non è più una scelta ma una necessità per migliorare la qualità della vita dei cittadini, diminuire il consumo di energia, ridurre le emissioni e la dipendenza energetica. Oggi si fa molte attenzione all'intera vita del prodotto edilizio: dal reperimento delle materie prime ai processi produttivi dei materiali, alla dismissione del bene, al recupero e al riciclaggio dei materiali, cercando di coniugare cosí le esigenze e l’evoluzione dell’edilizia con il rispetto dell'ambiente, del territorio e della salute dell'uomo. La maggiore sensibilità nei confronti delle tematiche ambientali ha portato alla nascita e allo sviluppo di programmi e politiche internazionali volte alla riduzione dei consumi di energia primaria e delle emissioni di anidride carbonica. Gli edifici a energia quasi zero o ZEB (Zero Energy Building) sono edifici residenziali o commerciali che riducono drasticamente il proprio fabbisogno energetico grazie alla progettazione di un involucro efficiente e all’ottimizzazione dei guadagni termici, in cui il fabbisogno energetico viene soddisfatto tramite impianti che producono energia da fonti rinnovabili.

Tra 150 paesi il Brasile occupa la 4° posizione in numero di costruzioni aventi la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design), dopo Stati Uniti, Canada e Cina. Attualmente sono 235 gli edifici costruiti o in fase di costruzione aventi la certificazione LEED ed a questi si sommano ulteriori 760 in processo di certificazione. Se si considerano poi le costruzioni in possesso di altre certificazioni che prevedono la tutela dell’ambiente, si arriva a circa 2.000 edifici ecosostenibili, ovvero 25 milioni di metri quadrati. Si tratta, pertanto, di un settore in enorme sviluppo, nonostante la crisi che ha colpito il paese negli ultimi anni. Infatti nel 2017 mentre l’edilizia tradizionale ha subito un calo in Brasile rispetto all'anno precedente, quella sostenibile ha mantenuto il tasso di crescita del 5% rilevato nel 2016.


Principali aziende del settore

TECHINT ENGENHARIA E CONSTRUÇÃO
Sito Internet: http://www.techint-ingenieria.com/pt/countries/brasil
RIVOLI DO BRASIL SPA
Sito Internet: www.rivoli.it
MACCAFERRI DO BRASIL
Sito Internet: www.maccaferri.com.br
SPEA DO BRASIL PROJETOS E INFRAESTRUTURA LTDA
Sito Internet: www.spea-engineering.it
MAPEI BRASIL
Sito Internet: www.mapei.com/BR-PT


Ultimo aggiornamento: 15/01/2019^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché BRASILE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in BRASILE

CONSOLATO BELO HORIZONTE (Minas Gerais)AMBASCIATA BRASILIACONSOLATO GENERALE CURITIBA (Paranà)CONSOLATO GENERALE PORTO ALEGRE (Rio Grande do Sul)CONSOLATO RECIFE (Pernambuco)CONSOLATO GENERALE RIO DE JANEIROCONSOLATO GENERALE DI PRIMA CLASSE SAN PAOLO