Dove investire


Costruzioni

La spinta derivante dalla crescente integrazione economico-commerciale dell’Australia con le dinamiche economie del Sud Est Asiatico, rafforzata dalla firma degli accordi per la Trans Pacific Partnership, ha determinato l’avvio di imponenti programmi di investimento nei settori delle infrastrutture, che dischiudono opportunità commerciali e di investimento per l’imprenditoria italiana.

Gli investimenti nel settore delle infrastrutture e dei trasporti costituiscono un elemento chiave nell'azione di politica economica di Stati e Governo federale. Sono stati infatti avviati ambiziosi piani di sviluppo infrastrutturale al fine di sostenere la perdurante crescita economica e demografica (si continua a registrare un incremento della popolazione di circa 200.000 persone ogni anno e un crescente sovrappopolamento dei grandi centri urbani) e per assicurare l'ottimizzazione nel trasporto delle materie prime. Tali programmi potranno raggiungere complessivamente i 50 miliardi di dollari australiani annui (circa 35 miliardi di euro) a partire dal 2019. Recenti analisi, hanno inoltre evidenziato che il settore infrastrutture-trasporti sara' interessato da un grande afflusso di liquidità finanziaria proveniente dal settore privato. Si calcola che nei prossimi 5 anni i grandi fondi di investimento australiano potrebbero investire circa 10 miliardi di dollari australiani (7 miliardi di Euro) in progetti di sviluppo ferroviario, stradale, portuale ed aeroportuale.

Oltre a ciò si è stimata tra i 500.000 e 700.000 la necessità di nuove abitazioni per ognuna delle maggiori città australiane (Sydney, Melbourne, Brisbane, Perth). Questo senza considerare tutte le costruzioni di tipo commerciale e/o pubblico/sociale necessarie (centri commerciali, ospedali, posti di polizia, uffici postali, etc.).

All’interno del comparto si distinguono i seguenti sottosettori

Scavo/preparazione del sito (14.7%), stabile nel corso degli ultimi 5 anni, in crescita la domanda da parte dell’edilizia non residenziale, per lavori stradali mentre e’ in flessione la domanda da progetti in ambito minerario e dell’edilizia ad uso abitativo

Costruzione edifici uso residenziale (19.6%), ha beneficiato negli ultimi 5 anni dell’incremento della domanda di costruzione di appartamenti piuttosto che di singole unita’ abitative ma nel corso del 2016-17 si prevede una netta flessione a causa del timore di un eccesso di offerta per quanto riguarda gli appartamenti . Si prevede pero’ che il settore dell’edilizia abitativa tornera’ a crescere nei prossimi 5 anni per un ritorno in positivo della domanda di investimenti in ambito residenziale

Costruzione edifici destinazione non residenziale (15%), in crescita per quanto riguarda gli edifici ad uso industriale/commerciale, in flessione la domanda da parte del settore pubblico (scuole, ospedali, ecc)

Costruzione di infrastrutture (strade, ponti, ferrovie etc. ) (18.7%), in flessione la domanda dal settore minerario, in aumento quella da parte delle autorita’ pubbliche (governo federale e statali)

Costruzioni delle strutture (cemento armato, acciaio, muratura) (5.9%), in aumento considerando la crescita prevista per i prossimi 5 anni del settore delle costruzioni nel suo insieme

Lavori di completamento/rifinitura (9.3%), in crescita anche considerando l’incremento del reddito pro capite disponibile e per l’aumento della domanda in ambito ristrutturazione.

Opportunita’ per le imprese italiane

Partecipazione a commesse pubbliche per ammodernamento/progettazione rete viaria urbana ed extraurbana e rete ferroviaria trasporto merci e persone.

Fornitura di strutture per la cantieristica come gru, ascensori e piattaforme sollevabili, macchine movimentazione terra, materiale edile.

Le opportunita' per le nostre imprese saranno strettamente collegate anche alla possibile adesione di Canberra all'accordo plurilaterale sul Government Procurement (in ambito WTO).


Principali aziende del settore

Brookfield Multiplex
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.brookfieldmultiplex.com
Laing O' Rourke
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.laingorourke.com
Downer EDI
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.downergroup.com
TRANSFIELD SERVICES
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.transfieldservices.com
UGL
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.ugllimited.com
LEND LEASE
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.lendlease.com
LEIGHTON HOLDINGS LIMITED
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.leighton.com.au


Prodotti delle miniere e delle cave

L’Australia è leader mondiale dell’industria mineraria e detiene le più vaste risorse al mondo di piombo, nichel, uranio e zinco, ed e’ il maggiore produttore di bauxite e alluminio nonché il principale esportatore di carbone e materiali ferrosi. É, inoltre, rilevante la produzione di oro e diamanti.  Il settore minerario ed energetico rappresenta circa il 9% del PIL ed il 45% circa delle esportazioni australiane. Nel suo complesso, il settore rappresenta il 20% della capitalizzazione dell’Australian Stock Exchange. Secondo i dati rilasciati dall'Australian Bureau of Statistics relativi al 2016, la crescita del settore Minerario è stata trainata dall'incremento dell'estrazione di Gas e Petrolio (+4.4%) e di Ferro/Carbone (+4.7%). L'ncremento dei prezzi dovuto alla ripresa della domanda globale di materie prime sta riportando di nuovo il settore in un sentiero positivo di crescita. Lo stato australiano dove maggiormente si realizzano investimenti nel settore e' il Western Australia, dove hanno sede i giacimenti minerari. In aumento gli investimenti nel settore aureo, in diminuzione quelli per il petrolio. 


Principali aziende del settore

Conoco Phillips Australiasia
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.conocophillips.com.au
Bluescope Steel
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.bluescopesteel.com.au
Xstrata
Fatturato: Da 15 a 20 milioni di €
Sito Internet: www.xstrata.com
Rio Tinto
Fatturato: Da 40 a 45 milioni di €
Sito Internet: www.riotinto.com.au
Origin Energy
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.originenergy.com.au
Fortescue Metal Group
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.fmgl.com.au
Shell Australia
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.shell.com.au/
Chevron Australia
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.chevronaustralia.com
Woodside Petroleum
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.woodside.com.au
Newcrest
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.newcrest.com.au
BHP Billiton
Fatturato: Oltre 50 milioni di €
Sito Internet: www.bhpbilliton.com


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Fino ad oggi oltre due terzi del fabbisogno energetico australiano sono stati assicurati da fonti fossili (in primis carbone e gas) laddove le energie rinnovabili riescono a coprire solo il 10% del totale. Il segmento del gas, in particolare, e’ stato interessato da una velocissima crescita, favorita in particolar modo dalla crescente domanda globale di gas. La produzione di gas naturale e' piu' che raddoppiata dal 1998 e mira a soddisfare sia la domanda interna che estera. Maggiore driver di crescita di questo settore risulta essere l’ingente quantità di investimenti stanziati negli ultimi anni, soprattutto quelli a larga scala nel settore LNG, che dovrebbero portare l’Australia a diventare il maggior esportatore di Liquefied Natural Gas nel 2018.

Sebbene il Governo conservatore liberalnazionale, fortemente condizionato dalle lobby energetiche, abbia negli anni passati ripetutamente ribadito di non voler rinunciare alla forte centralita' delle centrali a carbone e mantenuto una posizione di ferma opposizione all'assunzione di impegni troppo stringenti a livello internazionale per la riduzione delle emissioni nocive, la situazione e' progressivamente cambiata nel corso dell'ultimo anno. Anche a fronte delle crescenti pressioni internazionale il Governo Turnbull ha annunciato, alla Conferenza di Parigi sui cambiamenti climatici, l'impegno di ridurre le emissioni gas serra tra il 26 ed il 28 % entro il 2030, di migliorare la propria efficienza energetica prefiggendosi il raggiungimento dell'obiettivo del 40% entro il 2030 nonche' di aumentare progressivamente il ricorso alle energie rinnovabili per il raggiungimento dell'obiettivo di una quota del 23% sul fabbisogno energetico totale entro il 2030. Si tratta di impegni relativamente modesti se raffrontati a quelli annunciati dalla maggioranza dei Paesi industrializzati. Il Governo australiano ha tuttavia ultimamente lanciato il programma Renewable Energy Target (RET) con l'indicazione di un piano d'azione per il raggiungimento degli obiettivi di un produzione complessiva di 33000 Gigawatt e di una quota complessiva del 23,5 % sul fabbisogno energetico totale derivante da fonti rinnovabili gia' entro il 2020. Inoltre, e' stato definito meglio il quadro regolatorio nel settore energetico. Con tali misure il Governo ha dunque dato chiare indicazioni di voler puntare maggiormente sulle energie rinnovabili, in un'ottica di diversificazione del mix energetico. Il partito di opposizione laburista, in chiara contrapposizione con il Governo, ha annunciato un piano energetico ancora piu'' coraggioso basato sul crescente ricorso alle rinnovabili, che dovrebbero rappresentare il 50% sul totale entro il 2030. A loro volta vari Stati australiani, su tutti il Sud Australia, stanno lanciando piani ambiziosi per aumentare la produzione di energie rinnovabili per far fronte alla crescente domanda da parte del pubblico, che guarda con sempre maggiore favore al ricorso a tali fonti pulite.


Principali aziende del settore

RES
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.res-australia.com.au
TRUenergy
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.energyaustralia.com.au
Meridian Energy
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.meridianenergy.com.au
Acciona Energy
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.acciona.com.au
Snowy Hydro
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.snowyhydro.com.au
Wind Prospects
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.windprospect.com/contact?c=1
Epuron
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.epuron.com.au
CS Energy
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.csenergy.com.au
Pacific Hydro
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.pacifichydro.com.au
CBD Energy
Fatturato: Fino a 1 milione di €
Sito Internet: www.cbdenergy.com.au
AGL Energy
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.agl.com.au


Attività finanziarie e assicurative

Il settore finanziario contribuisce al 9% del PIL australiano e impiega direttamente il 3,6% della forza lavoro. I principali punti di forza del settore sono: la robusta capitalizzazione e l’elevato “rating” del sistema bancario. Le principali quattro banche australiane (National Australian Bank, Commonwelth Bank, Australia and New Zealand Banking Group e Westpac Banking Group) fanno parte del ristretto numero di banche che, in ambito internazionale, detengono un “rating” AAA. Nessuna banca australiana ha necessitato di iniezioni di capitale da parte del Governo durante la crisi finanziaria. 


Principali aziende del settore

GE Capital Australia
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.gecapital.com.au/
Macquarie Capital
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.macquarie.com.au
IAG
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.iag.com.au
AMP Limited
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.amp.com.au
BUPA Asia/Pacific
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.bupa.com.au
Medibank Private
Fatturato: Da 1 a 5 milioni di €
Sito Internet: www.medibank.com.au
AXA Australia
Fatturato: Da 5 a 10 milioni di €
Sito Internet: www.axa.com.au
Suncorp-Metway
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.suncorp.com.au
QBE Insurance Group
Fatturato: Da 10 a 15 milioni di €
Sito Internet: www.qbe.com.au


Altri mezzi di trasporto (navi e imbarcazioni, locomotive e materiale rotabile, aeromobili e veicoli spaziali, mezzi militari)

L'Australia eccelle nell’aviazione (è stato classificato infatti nono al mondo per il numero di posti aerei disponibili per chilometro alla settimana). Risulta essere invece notevolmente sottosviluppato il settore ferroviario in particolare per quanto concerne il trasporto di passeggeri, il Governo Abbott si era infatti focalizzato maggiormente nel potenziamento del trasporto su gomma. Tuttavia, nell’ultimo anno, sono stati annunciati nuovi ambiziosi programmi infrastrutturali. Tra questi, spiccano gli stanziamenti per una nuova linea ferroviaria tra Melbourne e Sydney, la costruzione di un secondo aeroporto a Sydney e di un' autostrada nel Queesland. Il budget nel settore della difesa crescerà progressivamente, fino a raggiungere il 2% del PIL nel 2017, dove saranno disponibili fondi per un totale di 32,3 miliardi di dollari che verranno spesi soprattutto nel settore navale. In particolare, l’impresa francese DCNS si è aggiudicata la maxi commessa da 50 miliardi di dollari per la costruzione di 15 sottomarini con cui dotare la Marina militare Australiana: progettazione, costruzione e assemblaggio verranno effettuati nei cantieri navali di Adelaide generando 2800 posti di lavoro. Un’ ulteriore gara d’appalto da 35 miliardi di dollari per la nuova flotta di fregate in dotazione della Marina è contesa tra tre aziende, tra le quali l’italiana Fincantieri. Il progetto offrirà lavoro ad oltre 2000 unità ed avrà ricadute positive su tutta l’industria della componentistica.


Principali aziende del settore

Abigroup Rail
Sito Internet: www.abigroup.com.au
Note: Manutenzione convogli,fornitura facilities per vettori, costruzione
stazioni e ferrovie.
Downer
Sito Internet: www.downergroup.com
Note: Produzione treni passeggeri e cargo,
manutenzione linee ferroviarie, costruzione metropolitane leggere.
Leighton
Sito Internet: www.leightoncontractors.com.au
Note: Costruzione linee leggere e sopraelevate,segnaletica e binari,
manutenzione.
Rhomberg Rail Australia
Sito Internet: www.rhombergrail.com.au
Note: Costruzione binari,manutenzione rotaie,
sistemi di segnaletica.
Thermit
Sito Internet: www.thermit.com.au
Note: Fornitura di cesoie ultraleggere idrauliche o meccaniche per i binari,
servizi per la manutenzione rotaie.


Ultimo aggiornamento: 03/07/2017^Top^

 

Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché AUSTRALIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia