Dove investire


Energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata (anche da fonti rinnovabili)

Il Paese dipende al 98% da fonti fossili per la produzione di energia. Ciò ha recentemente spinto il governo a cercare di differenziare le fonti di approvvigionamento energetico. Nell'ultimo periodo, si sta pertanto diffondendo il fotovoltaico, che trova in Eritrea enormi potenzialità di sviluppo. Con oltre 300 giorni di sole all'anno, la temperatura mite dell'altopiano (che garantisce l'efficienza produttiva dei pannelli solari) e la vicinanza all'equatore, il Paese rappresenta il luogo ideale dove sviluppare tale tecnologia.

Il National Indicative Programme firmato il 28 gennaio 2016 dall'Eritrea e l'Unione Europea prevede finanziamenti per 200 milioni di euro circa, 175 dei quali nel settore dell'energia. Gli ambiti coinvolti saranno: il rifacimento della rete elettrica nazionale, l'installazione di numerosi impianti fotovoltaici ed eolici stand alone nelle aree rurali e il finanziamento di studi di fattibilità del geotermico.



Prodotti delle miniere e delle cave

Il settore minerario è quello con maggiore potenzialità di crescita (oro, rame, zinco, potassio, ecc.) ed attualmente vi operano multinazionali provenienti da Cina, Sud Africa, Canada e Australia, con attività di estrazione e di esplorazione. Rispetto ad altri Paesi dell'Africa occidentale e centrale, l'Eritrea è tuttora poco esplorata e la competizione ha luogo fra operatori relativamente piccoli. Alle attività di esplorazione ed estrazione si aggiunge un indotto di ingegneria, logistica e trasporti, costruzioni, protezione ambientale, finanza. Inoltre studi geologici hanno confermato la presenza di riserve di gas e di petrolio in quantità rilevanti a largo delle coste eritree. Il settore e' controllato dal Ministero dell'Energia e Miniere a cui fanno capo società eritree che controllano il 40% di JV che lasciano il restante 60% al partner estero.


Principali aziende del settore

SUNRIDGE GOLD
NEVSUN
BISHA MINING


Prodotti dell'agricoltura, pesca e silvicoltura

Da un punto di vista agricolo, il Paese produce a livello di mera sussistenza. Nelle aree rurali sono diffuse un'agricoltura molto povera (caratterizzata dalla scarsità di acqua) e la pastorizia. Nessun surplus alimentare, pertanto nessuna esportazione. Il potenziale del Paese è tuttavia evidente. Fino al 1974 (Anno del colpo di Stato del Derg ad Addis Abeba, che nazionalizzò le numerose attività economiche gestite da italiani) il Paese vantava un'agricoltura meccanizzata e particolarmente avanzata, al punto che i prodotti agricoli eritrei rappresentavano un'eccellenza tale da poter competere con quelli italiani. In Eritrea si produceva di tutto, dal vino al Parmiggiano, dalla frutta al miele. Tutto ciò dimostra il potenziale enorme del Paese.

Il potenziale ittico del Paese è altrettanto notevole, dato l'elevato sviluppo costiero e l'abbondante pescosità dei mari. Insufficienti i mezzi a disposizione ed il know-how dei locali per lo sfruttamento del settore.


Principali aziende del settore

NATIONAL FISHERIES CORPORATION


Flussi turistici

Il Paese offre un potenziale turistico elevatissimo sia sotto il profilo artistico-culturale (perimetro modernista di Asmara, città vecchia di Massawa, Keren ed altre localita' sparse per il Paese) che naturalistico. Di particolare bellezza, l'arcipelago delle Isole Dhalak, costituito da circa un centinaio di isole, quasi tutte completamente disabitate e prive di infrastrutture di sorta, che rappresentano un paradiso corallino tropicale assolutamente incontaminato. Il Paese è interessato ad uno sviluppo turistico eco-sostenibile. Il settore è controllato dal Ministero del Turismo.

Le potenzialità del settore sono purtroppo frustrate dalle politiche delle Autorità locali, che limitano i movimenti nel Paese (è necessario chiedere un'autorizzazione per qualsiasi spostamento al di fuori di Asmara), la cronica assenza di infrastrutture turistiche adeguate e una burocrazia kafkiana.


Principali aziende del settore

ASMARA PALACE HOTEL
MINISTRY OF TOURISM


Costruzioni

Notevole inoltre il potenziale dello sviluppo infrastrutturale. La principale impresa eritrea operante nel settore e' la Segen Construction, azienda governativa.



Ultimo aggiornamento: 24/03/2016^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché ERITREA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia