Barriere tariffarie e non tariffarie (ARABIA SAUDITA)

Market Access Database della Commissione Europea

Come membro del Consiglio di Cooperazione del Golfo-CCG, l'Arabia Saudita applica la tariffa comune esterna del 5% sulla maggior parte dei prodotti importati, fatte salve alcune eccezioni (ad es. i datteri, protetti da un dazio del 40%). Alcuni prodotti alimentari sono esenti dai dazi all'importazione (thé, caffè), mentre altri beneficiano di sussidi all'importazione (riso, alimenti per bambini, mangimi per animali).

Talune categorie di merci - alimenti, cosmetici, medicinali - sono soggette all'ottenimento dell'autorizzazione da parte della competente Autorità saudita, la Saudi Food & Drug Authority (SFDA): alimenti, medicinali, prodotti cosmetici, pesticidi. Sono inoltre in vigore restrizioni assolute all'importazione di bevande a contenuto alcoolico e di carne suina per motivi religiosi e di morale pubblica.  Informazioni aggiornate e di dettaglio sono disponibili sui siti delle Dogane saudite (https://www.customs.gov.sa/sites/sc/en) e dell'ente saudita per la standardizzazione, la metrologia e la qualità (SASO, https://www.saso.gov.sa/en/pages/default.aspx). Le procedure di ottenimento della registrazione della SFDA sono disponibili online sul sito https://www.sfda.gov.sa/En/Pages/default.aspx.

Per quanto riguarda l'importazioni di carni, la SFDA pubblica sul sito una tabella di aggiornamento della situazione Paese, consultabile al link https://www.sfda.gov.sa/en/food/about/administration/mangement_food/Documents/Food-meat-and-country-en.pdf. Nei confronti dell'Italia, vige il divieto di importazione di carni bovine e ovine e loro derivati (è in fase di conclusione l'autorizzazione all'esportazione di carni italiane, dopo la positiva conclusione di una missione tecnica della SFDA in Italia condotta a luglio 2018).

Nell’obiettivo di facilitare gli scambi, da gennaio 2017 è operativo un portale interattivo chiamato "eServices" mirante a facilitare il processo di trasmissione dei documenti per l'esportazione di merci verso l'Arabia Saudita. Ulteriori interventi di semplificazione della normativa sul settore del commercio al dettaglio sono contemplati dal programma di sviluppo varato dal Governo nell'aprile 2015 (Vision 2030).

Si segnala che da giugno 2017 l'Arabia Saudita ha proibito tutte le importazioni dal Qatar e interrotto i collegamenti terrestri, marittimi e aerei con questo Paese. 

 

Ultimo aggiornamento: 12/12/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ARABIA SAUDITA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ARABIA SAUDITA

CONSOLATO GENERALE GEDDAAMBASCIATA RIAD