Barriere tariffarie e non tariffarie (ROMANIA)

Market Access Database della Commissione Europea

REGIME DOGANALE

Barriere tariffarie:
Dal 1° Gennaio 2007, in seguito all’ingresso del Paese nell’Unione Europea, sono stati eliminati tutti gli ostacoli alla libera circolazione delle merci, dei servizi e dei capitali, in ottemperanza alla normativa comunitaria.
Barriere non tariffarie
Le importazioni di metalli preziosi sono soggette ad autorizzazione da parte dell’Autorità Nazionale per la protezione del consumatore – Direzione Metalli e Pietre Preziose (ANPC – DMPPP). L’ingresso, l’uscita, il trasporto e la commercializzazione di metalli preziosi sul territorio romeno sono operazioni che possono essere svolte solo con l’autorizzazione dell’ANCP – DMPPP che viene rilasciata esclusivamente a persone fisiche o giuridiche romene.
Al fine di combattere l’evasione fiscale, l’Ordinanza di Urgenza del Governo romeno n°54 del 23 Giugno 2010 ha introdotto l’obbligo di iscrizione nel “Registro degli Operatori Intracomunitari” per le aziende romene che vogliono effettuare operazioni commerciali intracomunitarie.


Trattamento degli imballaggi in legno:
Per gli imballaggi realizzati con legname di conifere europee, non è previsto alcun obbligo, tuttavia per gli altri legnami è consigliabile consultare il servizio fitosanitario regionale.
Spedizioni temporanee:
Il Paese aderisce alla convenzione ATA (Admission Temporaire/Temporary Admission).
È possibile esportare temporaneamente in Romania secondo le procedure del Carnet ATA che permettono l’ammissione temporanea di:
•    campioni commerciali;
•    merci destinate a fiere, mostre e altre manifestazioni commerciali;
•    materiale professionale;
•    merci in transito;
•    spedizioni postali;
•    materiale scientifico.

DOCUMENTI DI ACCOMPAGNAMENTO

Oltre alla dichiarazione doganale (DAU) usualmente richiesta per tutte le spedizioni, salvo quelle all’interno dell’Unione Europea, le spedizioni destinate alla Romania devono essere accompagnate dai seguenti documenti:
•    fattura commerciale: in due o tre esemplari, deve riportare la descrizione del prodotto, la valuta di pagamento e l’incoterm;
•    certificato fitosanitario: per la frutta, i legumi, le sementi, viene rilasciato dal servizio fitosanitario della Regione di appartenenza;
•    certificato sanitario: richiesto per le carni, viene rilasciato dal servizio veterinario della ASL di competenza;
•    assicurazione di trasporto: non è richiesta;
•    documenti di trasporto;
•    lista dei colli (Packing list).

 

Ultimo aggiornamento: 06/03/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché ROMANIA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in ROMANIA

AMBASCIATA BUCAREST