Barriere tariffarie e non tariffarie (REP.CECA)

Market Access Database della Commissione Europea

Il 22 febbraio 2017 è stato pubblicato dalla Commissione Europea il Country Report Czech Republic 2017, in cui, pur non ravvisando l’esistenza di barriere tariffarie o quantitative, sono state riportate una serie di aree di intervento per adeguare la normativa nazionale ceca agli standard comunitari. Nell'aprile 2017 la Repubblica Ceca ha presentato il suo Programma Nazionale di Convergenza, promettendo l'adozione di alcune misure nella direzione indicata da Bruxelles. Nel settembre del 2016, il Governo ceco ha infatti provveduto:

- a presentare una modifica alla legge sull'edilizia e alla legislazione correlata, con l'obiettivo di accelerare e razionalizzare la procedura per il rilascio del permesso di costruzione, integrandovi la valutazione dell'impatto ambientale;

- ad approvare la legge che recepisce la Direttiva comunitaria sull’e-commerce con l'obiettivo di  promuovere lo sviluppo dei servizi legati alla tecnologia dell’informazione.

- ad approvare la legge sulle procedure di diritto fallimentare per tutelare il creditore in modo soddisfacente e conforme ai parametri Europei.

La Commissione, pur valutando positivamente il Programma Nazionale di Convergenza, poichè in linea con le proprie previsioni e con il Patto di stabilità e crescita, ha raccomandato l'adozione di provvedimenti al fine di:

- assicurare la sostenibilità a lungo termine delle finanze pubbliche, aumentando l'efficacia della spesa pubblica, in particolare contrastando la corruzione e le pratiche inefficienti negli appalti pubblici.

- rimuovere gli ostacoli alla crescita, in particolare razionalizzando le procedure di rilascio dei permessi di costruzione e riducendo ulteriormente gli oneri amministrativi a carico delle imprese, attuando i principali servizi di amministrazione digitale, migliorando la qualità delle attività di R&S e promuovendo l'occupazione dei gruppi sottorappresentati.

Si segnalano, infine, le condizioni particolarmente impegnative per la partecipazione a gare pubbliche, specialmente per le imprese straniere. Complessi e spesso non immediatamente diretti i procedimenti di assegnazione degli appalti. Il Parlamento ceco ha adottato diverse misure contenute nel Piano anti-corruzione del 2015, in parte ancora da inmplementare. Il Progetto "Iniziativa 2020" è stato introdotto nel 2016 per assicurare maggiore efficienza e trasparenza nella Pubblica Amministrazione, attraverso l'ulteriore sviluppo dell'e-government.

 

Ultimo aggiornamento: 08/02/2018^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché REP.CECA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REP.CECA

AMBASCIATA PRAGA