Barriere tariffarie e non tariffarie (REGNO UNITO)

Market Access Database della Commissione Europea

Sino alla prevista permanenza del Regno Unito all’interno dell’Unione Europea (29 marzo 2019) le barriere tariffarie rimangono allineate a quelle comunitarie, consultabili su sito web della Commissione Europea all’indirizzo http://madb.europa.eu/madb/indexPubli.htm.

Il Governo britannico ha annunciato nella giornata del 13 marzo 2019 i dettagli del regime tariffario doganale temporaneo cui dare applicazione in caso di uscita senza accordo alla data del 29 marzo prossimo. Obiettivo dichiarato è quello di minimizzare le potenziali conseguenze in caso di “no deal” -  gli effetti recessivi per le imprese con ricadute occupazionali, il possibile aumento del tasso d’inflazione – offrendo al contempo strumenti di protezione a comparti vulnerabili come l’agroindustria. Il periodo di applicazione di tale regime sarebbe di 12 mesi, a partire dal 29 marzo, durante il quale lo stesso sarebbe sottoposto a costante e attento monitoraggio per intervenire in caso di eventuali effetti distorsivi derivanti da strategie commerciali opache da parte di altri Paesi (es: dumping). Il nuovo regime non troverà applicazione nei confronti di quei Paesi per i quali è stato già completato il c.d. roll over degli accordi di libero scambio sinora esistenti in ambito UE, così come nei confronti di circa settanta Paesi emergenti cui è riconosciuto un accesso preferenziale al mercato europeo in virtù del Sistema delle Preferenze Generalizzate applicato in ambito UE. Il Governo ha altresì annunciato l’adozione di misure parimenti temporanee finalizzate ad escludere modalità di controllo doganale penalizzanti per l’interscambio commerciale al confine terrestre tra Ulster e Repubblica d’Irlanda.

La nuova disciplina transitoria dispone un’eliminazione totale dei dazi doganali previsti sull’87% delle importazioni britanniche. Il restante 13% sarebbe soggetto invece a un sistema misto di dazi doganali e quote d’importazione finalizzate alla protezione di settori sensibili. Nello specifico sarebbero esentate dall’eliminazione daziaria le importazioni di carni fresche e di alcuni prodotti lattiero caseari, alcune categorie di autoveicoli oltre ad alcune produzioni specifiche (es: alcuni tipi di ceramiche, fertilizzati o combustibili). Un elenco dettagliato di tutti i dazi previsti dal regime temporaneo, con riferimento ai singoli codici doganali, è reperibile sul sito web https://www.trade-tariff.service.gov.uk/trade-tariff/sections.   

 

Ultimo aggiornamento: 21/03/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché REGNO UNITO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in REGNO UNITO