Barriere tariffarie e non tariffarie (MONTENEGRO)

Market Access Database della Commissione Europea

Barriere tariffarie

Per quanto riguarda le barriere tariffarie, non ci sono particolari ostacoli alla libera circolazione di merci e servizi. La normativa relativa all'attività con l'estero e' allineata alle regole del WTO e dell'UE. Di recente è stata promulgata una nuova Legge sul commercio estero che regola la circolazione di beni e capitali, promuove l'economia di mercato, la liberalizzazione del traffico delle merci e dei servizi e garantisce pari opportunità tra i partecipanti nel commercio internazionale. Il diritto di partecipare agli scambi commerciali con l'estero è garantito a tutte le persone in conformità con il loro status giuridico ed economico.

La nuova legge garantisce che le attività di import/export si svolgano in regime di libero scambio e che solo eccezionalmente, conformemente alle regole del WTO, possano essere introdotte determinate limitazioni o tasse speciali. In alcuni casi il Governo può prescrivere il rilascio dei permessi per l'importazione, l'esportazione ed il transito di beni.

La Legge doganale (Gazzetta Ufficiale RCG n° 7/02) e successivi aggiornamenti (38/02, 72/02, 21/03, 31/03, 29/05, 66/06, 21/08, 39/11,40/11,28/12,62/13) conformi alle richieste dell'Organizzazione Mondiale per il Commercio (WTO) e dell'UE viene applicata dall’1 aprile 2003. Questa normativa semplifica la procedura doganale, ossia i procedimenti d'importazione ed esportazione, ed introduce il rilascio della documentazione conforme a quella degli stati dell'UE; adotta le decisioni dell'Accordo WTO sulla valorizzazione doganale e le norme sulla dichiarazione d'origine di provenienza della merce.

I contingenti all'import vengono introdotti se l'importazione di alcune merci mette a rischio l'industria locale. I contingenti all'export possono essere introdotti: 1) in caso di insufficiente produzione di beni essenziali per il mercato interno 2) per tutelare il patrimonio naturale non rinnovabile del Paese (limitando contemporaneamente il commercio di tali merci sul mercato interno). Il dazio antidumping, conformemente alle regole del WTO, può essere introdotto dal Governo nel caso in cui il prezzo della merce importata sia inferiore al suo valore reale e qualora tale import rechi un danno materiale o rallenti la crescita della produzione locale.

Barriere non tariffarie

Le barriere non tariffarie esistenti in Montenegro possono essere suddivise nelle seguenti categorie:

1) Restrizioni quantitative (quote di importazione e di esportazione)

Permessi speciali sono richiesti per le importazioni soltanto se questo è necessario per: tutelare l'ambiente, la salute e le risorse naturali non rinnovabili, la sicurezza nazionale, il diritto di proprietà intellettuale, l'attuazione di norme speciali per il commercio di oro e di argento.

I permessi per l'esportazione sono richiesti soltanto se questo è necessario per: proteggere il patrimonio nazionale, artistico, culturale, storico ed archeologico, per la sicurezza nazionale, la tutela dell’ambiente e delle risorse naturali non rinnovabili, tutela dei diritti di proprietà intellettuale, l'attuazione di norme specifiche in materia di commercio d'oro.

2) Procedure doganali ed amministrative (valutazione e classificazione della merce)

Il tempo per ottenere informazioni sulle procedure di sdoganamento è molto lungo e potrebbe essere ridotto attraverso la creazione di un collegamento elettronico ed informatico tra gli uffici preposti all'ispezione con il resto delle agenzie coinvolte nelle procedure di importazione ed esportazione. In questo modo si ridurrebbero drasticamente i tempi di attesa ai confini.

3) Barriere tecniche (norme fitosanitarie, standard industriali, di qualità o di sicurezza, norme sull'imballaggio della merce)

Tutte queste norme hanno in comune il fatto di essere poco trasparenti e non evidenti dal punto di vista giuridico lasciando ampio spazio al dubbio ed ambiguità. Spesso queste norme si applicano in modo non coerente, caso per caso, ed il loro effetto risulta molto più grave di quello dei dazi stessi. Anche l'applicazione delle regole fitosanitarie spesso crea dei problemi burocratici che implicano procedure complicate e grandi ritardi.

 

 

Ultimo aggiornamento: 09/09/2015^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché MONTENEGRO Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in MONTENEGRO

AMBASCIATA PODGORICA