Barriere tariffarie e non tariffarie (URUGUAY)

Market Access Database della Commissione Europea

Permangono alcune misure restrittive per l'importazione di prodotti della salumeria e dei prosciutti (a causa della peste suina che colpì alcuni Paesi UE nel settembre 2004). Per l'Italia il prodotto deve essere disossato con una stagionatura non inferiore a 400 giorni e con adeguata certificazione sanitaria; i maiali dai quali si ricavano i prosciutti devono essere nati e cresciuti in Italia e non in altro Paese dell'Unione Europea (Risoluzione governativa del 05.09.2004). A causa del rischio di diffusione della BSE è proibita l'importazione di ruminanti vivi, dei loro prodotti e derivati (includendo gli embrioni ed escludendo il seme ed il latte).

Misure restrittive per l'importazione di farine e dei prodotti da essa derivati. La legge 18.071 stabilisce che le farine di grano e prodotti derivati che vengono commercializzate per consumo nel mercato uruguaiano, devono avere l'aggiunta di ferro ed acido folico. Le Autorità sanitarie locali, in occasione del periodo delle festività natalizie, hanno autorizzato l'importazione di "prodotti tradizionali europei” (panettone e pandoro) per un periodo di tempo limitato (due mesi circa)

 

"Ministerio de Ganadería, Agricultura y Pesca" dell'Uruguay "Ministerio de Salud Pública" dell'Uruguay
Ultimo aggiornamento: 14/05/2015^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché URUGUAY Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in URUGUAY

AMBASCIATA MONTEVIDEO