Aspetti Normativi (COSTA RICA)

ASPETTI NORMATIVI E LEGISLATIVI

Regolamentazione degli scambi

Sdoganamento e documenti di importazione:

  1. La prima fase dell’importazione consiste nella Costituzione e Registrazione di una società iscritta, in qualità di importatrice, alla Direccion de Aduanas.
  2. Per eseguire il processo di importazione, devono essere presentati i seguenti documenti
    - Polizza di carico originale (e 4 copie)

            - Fattura commerciale originale (e 6 copie), preferibilmente in lingua spagnola

            - Dichiarazione doganale della merce del paese esportatore (rilasciato dalle autorita’       doganali del paese esportatore)

            - Dichiarazione del valore doganale della merce (firmato dall’importatore)

            - Elenco di spedizione (packing list, in originale e 1 copia)

Classificazione doganale delle merci:

- Permessi di autorizzazione vari ed eventuali:

a. certificato di libera vendita per cosmetici

b. certificato fitosanitario (frutta, legumi, sementi e altri vegetali)

c. certificato zoosanitario (carni e prodotti di origine animale)

- Certificato di origine 

-Documenti EUR.1 (Per permettere ai destinatari delle merci di beneficiare del regime preferenziale applicabile ai prodotti dell'Unione europea, si dovrà redigere un certificato EUR.1 che servirà a destinazione come giustificativo di origine)

 

Per importare un prodotto, l’importatore deve sapere che è richiesto l'intervento di un agente doganale per l’entrata di qualsiasi articolo.
L’agente doganale o la società prescelta dovranno indicare la posizione tariffaria.

L’ufficio doganale è obbligato per legge a realizzare un esame preliminare di riconoscimento della merce.

I dazi applicati alla merce importata sono d suddividersi in tre categorie: partite doganali su importazioni proibile (sangue, ruote usate e materiale bellico); partite doganali su importazioni ristrette che richiedono permessi speciali (animali, prodotti vegetali ed articolu ad uso medico); partite doganali con diritto ad valorem (la maggioranza).

Per importare un prodotto, l’importatore deve sapere che è richiesto l'intervento di un agente doganale per l’entrata di qualsiasi articolo. Il sito del Ministero delle Finanze (www.hacienda.go.cr) puó fornire tutte le indicazioni ed elenchi circa le aliquote doganali attive.  Oltre al dazio doganale, viene applicata anche su tutte le importazioni l’IVA (al 13%) e una sovrattassa dell1%. Le pratiche di importazioni per prodotti con un valore superiore a 1000 USD devono essere effettuate tramite spedizioniere doganale.

 

Restrizioni alle importazioni:
Combustibili, alcool e gomme senza pneumatici.

Necessitano di approvazione della commercializzazione di fronte al Ministero della Salute:

- Prodotti alimentari (soprattutto carne e bestiame), integratori e supplementi dietetici

- Cosmetici

- Prodotti farmaceutici

- Dispositivi Medici

- Prodotti chimici e igienici

Necessitano di approvazione della commercializzazione di fronte al Ministero dell’Agricoltura:

- Prodotti agro-chimici

La maggioranza dei prodotti importati in Costa Rica non richiede di un permesso d’importazione, tuttavia medicine, cosmetici, prodotti chimici,  alcuni alimenti e bevande richiedono un’autorizzazione da parte del Ministero di Salute e una serie di documentazione specifica con il fine di procedere con la registrazione del prodotto.
Qualora i prodotti alimentari fossero di origine animale (salumi nello specifico), l’impresa importatrice dovrà addizionalmente iscriversi al registro del MAG (Ministero di Agricoltura e Allevamento, www.mag.go.cr).

Armi e munizioni richiedono di un permesso da parte del Ministero di Sicurezza.

 

Importazioni temporanee:

Il paese non aderisce alla convenzione ATA. Le esportazioni temporanee vengono effettuate secondo le procedure del diritto comune attraverso un intermediario. Le merci dovranno essere riesportate o importate definitivamente entro il periodo di tempo determinato senza alcuna modifica o trasformazione. Questo termine non potrà eccedere l’anno. Le merci dovranno essere identificabili mediante mezzi idonei quali sigilli, marche, numeri, cataloghi, fotografie e dimensioni di carattere permanente sulla merce (o mediante campioni).

 

Attività di investimento ed insediamenti produttivinel paese

Normativa per gli investimenti stranieri:

Gli investimenti diretti esteri (IED) sono considerati una chiave fondamentale per lo sviluppo economico di Costa Rica.
In termini di investimenti diretti esteri, deve essere menzionato CINDE, la CoaliccionCostarricende de Iniciativas de Desarrollo, ente privato, senza scopo di lucro, apolitico, dichiarato di interesse pubblico dal 1984 e responsabile di attirare gli investimenti esteri diretti in Costa Rica.

Vi sono due macro settori caratterizzati da alto contenuto tecnologico che si sono fortemente sviluppati negli ultimi anni attraendo investimenti stranieri: informatico e farmaceutico (dispositivi medici ed apparecchiature elettro-medicali nello specifico).
Il primo ha avuto origine grazie all’arrivo di INTEL che ha successivamente favorito lo sviluppo nell’area di un tessuto di imprese specializzate sia nella produzione di software e hardware che nell’elettronica in generale. Per quanto riguarda il settore farmaceutico, l’arrivo della multinazionale ABBOTT ha confermato il forte interesse che già altri colossi del settore avevano manifestato verso il Paese, anche in considerazione della notevole offerta di personale e manodopera dotata di un buon grado di formazione scolastica, tecnica, e di un alto livello di conoscenza della lingua inglese.

Sono previste restrizioni all’investimento straniero nei settori dati in concessione allo stato, tra cui: sfruttamento e distribuzione delle acque, sfruttamento di miniere, import, raffinazione e vendita di petrolio, idrocarburi ed energia elettrica (la quota massima dell’investimento privato deve essere del 15%, ma la distribuzione deve comunque essere prerogativa di un ente pubblico), produzione e utilizzo di alcool etilico.
In altri settori produttivi vengono invece privilegiate società costaricensi: trasporti, servizi medico-sanitari, pubblicità. Non sono, tuttavia, esclusi partenariati pubblico-privati.
In quanto alla mobilitazione di capitali non esiste nessuna restrizione per l’ingresso e l’uscita degli stessi.

 

Legislazione societaria:

Le società più comuni sono la Società per Azioni (Società Anonima e a Responsabilità Limitata). La costituzione di qualsiasi società commerciale viene condotta tramite atto pubblico notarile.

La società acquista personalità giuridica e legale solo ad avvenuta iscrizione nel Registro delle Imprese (Mercantile Registry) e solo dopo essere stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale. Identico procedimento (atto pubblico, pubblicazione, iscrizione) viene richiesto per ogni modifica dell'atto costitutivo o variazione che influisca sulla struttura societaria.

 

Brevetti e proprietà intellettuale:

La costituzione del Costa Rica (1949) riconosce la protezione ai diritti di proprietà intellettuale.
Il Costa Rica è il secondo paese più innovativo in America Latina, secondo il Global Innovation Index, seguendo il Chile e precedendo il Messico (Score: 35.72). Rientra nei nuovi 20 paesi dotati di piattaforme innovative nel 2018.

Il concetto di proprietè intellettuale prevede due categorie: proprietà industriale (tra cui Registros de Marca, Registro de Patentes y Registro de diseñosindustriales) e diritto d’autore.

Il brevetto è concesso dall'ufficio brevetti nazionale o regionale ed è valido per un periodo di tempo limitato, che di solito è di 20 anni dalla data di deposito (o data di priorità) della domanda di brevetto, a condizione di tasse di rinnovo (o di manutenzione).

Diritti d’autore (legge 7979/2000 riformata dalla legge 8834/2010)

Costa Rica Trademark & Patent Office (RPI): rpi@rnp.go.cr

Costa Rican Copyright Office; derautores@rnp.go.cr

 

Anno fiscale:

Dal 1º ottobre al 30 settembre

 

IMPOSTA SUI REDDITI DELLE PERSONE FISICHE[1]

Reddito

Imposta

 

Fino a 3.628.000 colones (6000 USD circa)

 

Esente

 

Da 3.628.000 colones a 5.418.000 (9000 USD circa)

 

10%

Da 5.418.000 a 9.038.00 (15.000 USD circa)

 

15%

Da 9.038.000 a 18.113.000 (30.300 USD circa)

20%

Oltrei 18.113.000 colones (30.300 USD circa)

25%


Tassazione sulle attività di impresa:

AnnualGrossIncome<  54.303.000colones (91.000 USD circa): Tax Rate: 10%

AnnualGrossIncome< 109.228.000 colones (183.000 USD circa): Tax Rate 20%

AnnualGrossIncome> 109.228.000 colones (183.000 USD circa): Tax Rate 30%

 

(I dati sono vigenti a marzo 2019: in dicembre 2018 è stata approvata una Riforma Fiscale che entrerà in vigore in Luglio 2019 e che apporterà alcuni cambiamenti nella tassazione sulle attività di impresa).

 

Imposta sul valore aggiunto (VAT)[2]:

In dicembre 2018 è stata approvata una Riforma Fiscale che entrerà in vigore in Luglio 2019.

L’obiettivo di tale riforma è di trasformare il sistema fiscale introducendo l’Imposta sul Valore Aggiunto (13%) sulla grande maggioranza di prodotti e servizi (attualmente esenti).

(La riforma fiscale introduce anche delle novità in tema di salario di pubblici dipendenti - Ley de Salarios  de la AdministracionPublica - al fine di contenere i costi).

 

 


[1]Fonte: La Nacion 

[2]Fonte: La Nacion, 3 dicembre 2019

 

“Business Atlas 2019: guida agli affari in 55 mercati per il business italiano” a cura delle Camere di Commercio italiane all’estero.
Ultimo aggiornamento: 19/10/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché COSTA RICA Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in COSTA RICA

AMBASCIATA SAN JOSE' DE COSTARICA