Aspetti Normativi (FILIPPINE)

Attività di investimento e insediamenti produttivi nel Paese

Normativa per gli investimenti stranieri:

Il governo sta promuovendo delle riforme orientate a favorire gli Investimenti Stranieri (FDI), tuttavia le Filippine rimangono un paese con forti limiti e restrizioni agli investimenti stranieri. A seconda dei settori economici ci sono restrizioni all’investimento straniero per società con capitale sociale inferiore ai 200,000 USD. Inoltre ci sono professioni dove l'esercitare da parte di uno straniero è vietato o viene reso molto difficile. Uno straniero o una società con capitale straniero non può possedere più del 40% di un terreno. A seconda del settore d’attività, la quota di corporation che può essere detenuta da stranieri varia in genere dallo 0% al 40%, con alcune eccezioni se l’investimento supera determinate soglie.

Legislazione societaria:

Le società più comuni sono le seguenti:

Sole proprietorship (responsabilità illimitata), società a partecipazione mista (filippina e straniera) con capitale sociale inferiore ai 200,000 USD (partecipazione straniera massima del 40% e responsabilità limitata), società a partecipazione mista (filippina e straniera) con capitale sociale pari o superiore ai 200,000 USD (partecipazione straniera può salire fino al 100% delle azioni); filiale/branch (capitale minimo di 200,000 USD; ufficio di rappresentanza.

 

Brevetti e proprietà intellettuale

C’è una intensa collaborazione tra le Filippine e l’EU per l’implementazione di un sistema di brevetti, proprietà intellettuale e indicazioni geografiche armonizzate a vantaggio di entrambe le economie, anche attraverso l’Ufficio Governativo dell’Intellectual Property. Nelle filippine esiste una legge che definisce e difende i diritti per la proprietà intellettuale di cittadini Filippini.

Sistema fiscale

Anno fiscale 1 gennaio - 31 dicembre.

Il governo, Dipartimento della Finanza, sta portando avanti un programma a pacchetti di riforme fiscali chiamate TRAIN, e l'ultima di recente TRABAHO, finalizzate alla razionalizzazione e semplificazione del sistema fiscale e di incentivazione e alla coerenza in ambito ASEAN.

L’imposta sul reddito per le persone fisiche, residenti o non, ha una struttura a scaglioni e le percentuali applicate vanno da 0% (fino a 250 kPHP annui) a 35% (oltre gli 8 MPHP annui), tra i più alti dell’ASEAN.

Tuttavia un libero professionista, residente o no, può optare per una flat tax del 8% se il reddito complessiva non supera 3 MPHP (circa 50k€)

 

Tassazione sulle attività di impresa

La tassa sull’attività di impresa è in generale del 30%, e se la riforma TRAIN verrà approvata dovrebbe passare al 25% in linea con altri paesi ASEAN, ed essere progressivamente ridotta ulteriormente negli anni.

Imposta sul valore aggiunto (VAT): 12%

 

“Business Atlas 2019: guida agli affari in 55 mercati per il business italiano” a cura delle Camere di Commercio italiane all’estero.
Ultimo aggiornamento: 19/10/2019^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché FILIPPINE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in FILIPPINE

AMBASCIATA MANILA