Accesso al credito - Osservazioni (BRASILE)

Il sistema bancario brasiliano è estremamente concentrato. Le prime quattro banche rappresentano circa il 70 per cento degli attivi dell’intero sistema e oltre il 70 per cento delle operazioni di credito e dei depositi totali. Tra le principali banche ne spiccano tre a capitale brasiliano: Banco do Brasil, a prevalenza di capitale pubblico, Itaù e Bradesco, a capitale privato.

Banco do Brasil (BB)

La maggiore banca brasiliana per attivo, offre un’ampia gamma di servizi bancari, oltre a essere operativa nell’asset management, nell’intermediazione mobiliaria e assicurativa, nella gestione di fondi pensione e del credito all’agricoltura. La Banca è agente del governo federale e ne implementa le politiche e i programmi nel settore agricolo, delle piccole e medie imprese e nel credito all’esportazione. Essa detiene anche il 50 per cento del Banco Votorantim. Con il 25 per cento di quota, il BB è la banca leader nei depositi. Il 63 per cento degli utili finanziari proviene dall’attività di intermediazione creditizia sotto forma di prestiti, mentre l’attività di investimento finanziario rappresenta il 27 per cento. Punti di forza: a) ha la maggiore quota di mercato e la più ampia rete di filiali, b) ha un marchio forte e conosciuto, c) ha relazioni con le imprese statali, d) la garanzia statale le consente bassi costi di funding. Punti di debolezza: il controllo pubblico, se da un lato rende il BB la banca più sicura in Brasile, potrebbe avere effetti negativi sull'efficienza.

Itaù Unibanco Holding

La holding è il risultato della fusione effettuata nel 2008 tra il Banco Itaù e l’Unibanco, che ha portato alla creazione della maggiore banca brasiliana a capitale privato. Il Banco Itaù è il gestore di fondi di investimento del paese e occupa il secondo posto nel segmento assicurazioni. Le operazioni della banca sono organizzate in tre segmenti: a) banca commerciale; b) banca di investimento (attraverso Itaù BBA); c) credito al consumo (prodotti finanziari e servizi a clienti che non detengono conti correnti). La banca è presente anche in Argentina, Cile, Colombia, Paraguay e Uruguay. Nel 2005 ha siglato un accordo di cooperazione con Unicredit. Nel 2016 ha acquisito le operazioni retail del Citibank Brasil. Il 59 per cento degli utili deriva dall’attività di intermediazione creditizia e il 15 per cento dalla gestione dei fondi pensione e assicurativi. Più di due terzi del credito è erogato a imprese. Punti di forza: è la principale banca privata brasiliana con un management di elevata qualità, un marchio riconosciuto e una forte presenza in tutta la regione latinoamericana. La forte operatività con le imprese la rende una delle più importanti banche nel segmento corporate.

Bradesco

A metá 2016, Bradesco rappresentava la terza banca brasiliana per attivi, la quarta per depositi (con quote di mercato su prestiti e depositi che comprese tra il 10-15% considerando l’intero settore bancario; le quote aumentano sensibilmente se si considerano solo le banche a capitale privato) . Bradesco è leader nel segmento delle assicurazioni con una quota di mercato del 24 per cento dei premi. La banca offre molteplici servizi tra cui credito personale e corporate, assicurazioni, piani di previdenza, asset management, capitalization bond e corporate banking. È la banca privata con la maggiore diffusione territoriale con più di 4 mila filiali, per complessivi 73 mila punti di rete commerciale, considerando anche i corrispondenti bancari sparsi per il paese e le ATM. Nel 2016 ha ultimato la fusione per incorporazione delle attivitá di HSBC in Brasile. L’attività di intermediazione bancaria rappresenta quasi il 70% del reddito (di cui il 50 per cento del reddito è prodotto dall’attività di prestiti e dall’intermediazione in titoli), il restante 30% dal segmento assicurazioni e previdenza.  Punti di forza: marchio riconosciuto e management con esperienza. Punti di debolezza: ci sono ampi margini di miglioramento in termini di efficienza.

Ultimo aggiornamento: 21/03/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato

 

Perché BRASILE Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia