Accesso al credito - Osservazioni (IRAQ)

In Iraq gli Istituti di Credito autorizzati ad operare nel paese sono oltre 40, tra cui 36 banche private, 8 Islamiche ed alcune filiali di banche straniere.

Le seguenti banche sono invece pubbliche: Rafidain Bank, Rasheed Bank, Industrial Bank of Iraq, Agriculture Cooperation Bank, Real Estate Bank, Iraq Bank e Trade Bank of Iraq.

E' demandata alla Central Bank of Iraq la regolamentazione del settore bancario in conformità al quadro normativo vigente, riconducibile principalmente a:

- Law of the Central Bank of Iraq, No. 56, 2004;

- Law of the Banks, No. 94, 2004.

Malgrado il rinnovato quadro normativo di riferimento, i servizi bancari e assicurativi non hanno ancora raggiunto un adeguato livello di sviluppo anche a causa della scarsa preparazione professionale dei funzionari addetti e alla permanente opacità dei regolamenti interni.

L'apertura di un conto corrente in valuta locale (Dinari) sia per persone fisiche che giuridiche non comporta particolari ostacoli mentre l'apertura di conti in valuta straniera (dollari USA o Euro) risulta ancora abbastanza complessa.

Il settore bancario, nel suo insieme, gioca un ruolo ancora marginale nell'economia del Paese e la concessione di mutui e' praticamente interdetta se non in casi particolarissimi.

La Banca Centrale (CBI) ha recentemente assunto un ruolo decisamente più aperto e manageriale nella gestione della politica monetaria ed ha dettato norme precise al sistema creditizio nazionale introducendo il mercato interbancario, le riserve minime obbligatorie, l'asta giornaliera delle valute e la gestione dei titoli di stato. Occorrerà tuttavia ancora del tempo prima che il sistema sia in grado di reagire pienamente alle novità. Inoltre, desta preoccupazione il tentativo dell’Esecutivo di porre limitazioni all’indipendenza della Banca Centrale.

La situazione rimane abbastanza complicata per l’apertura di sportelli bancari a gestione diretta, ma sono certamente possibili presenze attraverso collaborazioni con banche già operanti nel paese o attraverso l’acquisizione del controllo di esse (come nel caso di HSBC, attualmente unica banca occidentale ad operare in Iraq, che ha acquisito la Dar es Salaam Bank). La Standard Chartered Bank, infatti, presente nel Paese dal 2013, non effettua operazioni di sportello.

Ultimo aggiornamento: 18/05/2017^Top^
Scheda di Sintesi   Scheda di Sintesi in PDF   Rapporto in PDF   Stampa PDF personalizzato   Rapporto sul turismo in PDF

 

Perché IRAQ Outlook politico Outlook economico Competitività e Business Environment Accesso al credito Rischi Rapporti con l'Italia Turismo Strumenti utili per le imprese Link utili

 

Tutti gli Highlights Tutti gli approfondimenti Tutte le attivita promozionali Tutte le opportunità d'affari

 

Ambasciata d'Italia

Contatta la rete diplomatica in IRAQ

AMBASCIATA BAGHDADCONSOLATO ERBIL